Il controllo completo di Eridania passa a Cristal Union

Eridania
Meccaferri vende la propria quota. Si tratta di «una scelta non facile – si legge in una nota Eridania – giustificata dall’evoluzione della normativa Ue»

Lo storico zuccherificio genovese fondato nel 1899, Eridania, passa di mano: i soci del gruppo Maccaferri hanno deciso infatti di vendere la propria quota ai francesi di Cristal Union, che dal 2010 a oggi possedevano una partecipazione paritetica.

Si tratta di «una scelta non facile – si legge in una nota Eridania –, ma giustificata dall’evoluzione della normativa Ue che, con la piena liberalizzazione del mercato dello zucchero, consentirà un’espansione della produzione da parte delle imprese saccarifere operanti nell’Europa continentale, a scapito dei Paesi, quale l’Italia, caratterizzati da condizioni meno competitive».

Un’altra storica industria tricolore prende quindi la via transalpina, e nel settore alimentare basta ricordare la vicenda di Parmalat, finita ai francesi di Lactalis, per rendersi conto del fatto che non si tratta della prima incursione francese. Eridania Sadam resta comunque presente nel settore agroalimentare con le attività svolte da Naturalia Ingredients e, nel settore dei dolcificanti, con Tic, nell’ambito di un disegno volto a uscire dal settore commodity, concentrandosi su prodotti ia maggior valore aggiunto. Eridania Sadam ha chiuso il 2015 con un fatturato di 355 milioni di euro e fa parte del gruppo Maccaferri che conta, nelle sue diverse attività industriali, ricavi per 1,2 miliardi di euro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome