DAI CAMPI – Grano duro: giù le rese, ottima qualità

LA STRETTA - Da fine gennaio è piovuto abbastanza sino ad aprile. Ma il caldo anomalo delle prime tre settimane di maggio (con punte di 34-35°C) e la contemporanea mancanza di acqua piovana hanno creato problemi nelle fasi di fioritura, allegagione e riempimento delle cariossidi, dando il colpo finale alle rese, che sono risultate nettamente inferiori alle attese.
Nel foggiano siccità protagonista dell'annata

Giuseppe Francesco Sportelli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome