Le ultime notizie da Camera e Senato (11-15 settembre)

camera e senato
Alla ripresa dei lavori parlamentari dopo la pausa estiva si è parlato di sfarinati integrali di frumento, olivicoltura calabrese, apicoltura, assicurazioni contro le avversità atmosferiche e anche di Ceta

È ripresa a pieno regime l’attività del Parlamento preceduta da una riunione del Consiglio dei Ministri dalla quale sono usciti provvedimenti volti a prevenire e gestire l'introduzione e la diffusione delle specie esotiche invasive, a definire sanzioni per la violazione delle norme sulla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori di prodotti alimentari e a prevedere norme integrative e correttive al decreto legislativo in materia di razionalizzazione delle funzioni di polizia e di assorbimento del Corpo forestale dello Stato previsto dalla riforma Madia.

CAMERA

La Commissione Agricoltura ha concluso l’esame della proposta di legge sulla disciplina della produzione, della commercializzazione e dell'etichettatura degli sfarinati integrali di frumento e dei prodotti alimentari composti con tali sfarinati che sarà ora trasmesso alle altre commissioni competenti per acquisirne il parere.

Sempre in Commissione Agricoltura il sottosegretario all’Agricoltura Giuseppe Castiglione ha risposto a interrogazioni di Oliverio (Pd) sulla tutela e la salvaguardia del settore olivicolo-oleario calabrese e della produzione agricola nella medesima regione anche attraverso il sostegno ad azioni finalizzate all'aumento della capacità di erogazione delle infrastrutture irrigue connesse all'attività agricola, di Zaccagnini (Mdp) sulle misure a tutela dell'olio italiano di frantoio e per assicurarne la tracciabilità e di Gallinella (M5S) sull'ammodernamento organizzativo e gestionale del sistema degli allevatori italiani.

Sostenere l'apicoltura italiana a seguito delle ripercussioni che la siccità del 2017 ha prodotto sul comparto è l’obiettivo di una risoluzione di Sani (Pd) di cui la Commissione Agricoltura ha iniziato l’esame contestualmente ad altre risoluzioni presentate da Bernini (M5S) e Zaccagnini (Mdp) che riguardano più in generale le difficoltà nelle quali versa il comparto.

Infine, nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulle assicurazioni contro le avversità atmosferiche in agricoltura sono intervenuti in Commissione Agricoltura rappresentanti dell'Associazione nazionale tra le imprese assicuratrici (Ania).

 

SENATO

Dopo aver iniziato l’esame del disegno di Legge europea 2017, già approvato dalla Camera, soffermandosi sugli aspetti, in esso contenuti, riguardanti la sicurezza dei prodotti alimentari a base di caseina e l'organizzazione della banca dati degli equidi, la Commissione Agricoltura ha concluso l’esame di un documento sul regolare svolgimento dell'attività di pesca in acqua dolce in Italia giungendo all’unanime approvazione di una risoluzione nella quale, tra l’altro, si segnala l’esigenza di un migliore coordinamento di tutti i soggetti a diverso titolo deputati al contrasto di fenomeni di illegalità legati alla pesca in acqua dolce e si chiede l’istituzione di un Osservatorio nazionale sul bracconaggio in acque interne, quale strumento di raccordo e monitoraggio, con l’obiettivo di evitare danni alla produzione ittica e agli allevamenti, oltre che alla salute dei cittadini e di tutelare l'ingente patrimonio di biodiversità italiana.

In previsione dell’inizio della discussione in sede parlamentare al Senato del disegno di legge di ratifica ed esecuzione dell’accordo tra Unione europea e Canada (Ceta) sono iniziate le riunioni dell’intergruppo parlamentare No Ceta, comprendente 46 tra deputati e senatori di diversi gruppi politici. Obiettivo è quello di “approfondire – hanno detto i deputati Mongiello (Pd) e Russo (Pdl-FI) al termine del primo incontro - l’esame delle criticità del trattato e dei documenti allegati, i cui contenuti non sono trapelati fino alla fase della ratifica".

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome