Marchio Fendt su trattori cingolati e irroratrici Challenger

La decisione di Agco riguarderà solamente l'Europa e il Medio Oriente e inizierà a essere realizzata già dopo Agritechnica 2017

I trattori cingolati e le irroratrici della linea Challenger verranno integrati nel marchio Fendt. È questa la decisione presa da Agco, che riguarderà però solamente l’Europa e il Medio Oriente, infatti nel Nord e nel Sud America, in Africa e nell’area dell’Asia e del Pacifico i prodotti Challenger continueranno a essere venduti dalla rete Agco come a oggi.


Ma questo non è l’unico cambiamento che interesserà i prodotti Challenger, poiché la loro produzione nel vecchio continente verrà trasferita da Grubbenvorst, in Olanda, a Hohenmölsen in Germania, dove sono già in produzione le irroratrici trainate e i vari modelli di macchine per la fienagione Fendt Katana.In Olanda resterà così solamente il reparto ricerca e sviluppo.

«L’ampio portfolio di prodotti – ha commentato Peter-Josef Paffen, Ceo di Agco/Fendt - è progettato per offrire ai nostri clienti e concessionari una gamma di macchine virtualmente completa e complementare, poiché oggigiorno le imprese agricole professionali e i contoterzisti richiedono una vasta gamma di prodotti di alta qualità dalle prestazioni elevate. Per questo motivo le macchine oggi sono estremamente complesse e in futuro saranno in grado di comunicare fra di loro in modo ancora più preciso grazie all’interconnessione.

Nell’Europa centrale e in quella occidentale i concessionari Fendt potranno iniziare a vendere le irroratrici e i trattori cingolati un tempo Challenger e ora con il marchio Fendt dopo l’edizione 2017 di Agritechnica. La consegna delle macchine ai clienti finali inizierà poi nel primo trimestre del prossimo anno. Ci vorrà invece più tempo in Ucraina e in Russia, dove per la prima avverrà dopo l’Interagro 2018 di Kiev e per la seconda dopo l’Agrosalon 2018 di Mosca.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome