Roullier inaugura il quartier generale italiano

Il Gruppo Roullier rafforza la propria presenza in Italia inaugurando a Ripalta Arpina (Cr) la sede della nuova holding. Dai concimi all’alimentazione umana

Si  chiama “Groupe Roullier Zone Italie” e ha  sede a Ripalta Arpina, in provincia di Cremona. Si tratta della nuova holding, inaugurata il 22 settembre, che coordinerà la gestione delle attività del Gruppo Roullier in Italia che si esplicano attraverso i quattro marchi Timac Agro Italia, Timazootec, Fertimore e Interaliment.

Il Gruppo Roullier, multinazionale francese con oltre 3,2 miliardi di euro di fatturato e 8mila dipendenti, è leader nel campo della nutrizione vegetale e animale e, più recentemente, anche nel food. Roullier nasceva nel 1959 a Saint Malò, in Francia, per lo sfruttamento delle alghe come concime organico. Dopo 60 anni la ditta aveva già 70 stabilimenti in tutto il mondo e si diversificava nei tre settori: concimi, zootecnia, alimentazione, interessandosi di nutrizione, a livello trasversale, dalle piante alle persone, passando per gli animali.

«Punto di forza del gruppo – afferma Pierluigi Sassi, amministratore delegato della holding – sono l’innovazione e la ricerca. Al di là delle parole lo confermiamo coi fatti. Nel 2016, infatti, abbiamo inaugurato  a Saint Malò un centro di ricerca che è il più grande centro privato per gli studi sull’alimentazione, dove lavorano 80 ricercatori».

Timac Italia nasce nel 1991, come terza filiale del Gruppo Roullier, e nel 2008 prende il nome di Timac Agro Italia. «Il 1991 è stato un anno molto importante – precisa Sassi -; in qull’anno, infatti, partì la prima telefonata gsm e prese avvio il web. Un anno di grandi rivoluzioni alle quale abbiamo partecipato anche noi, nel nostro piccolo».

Fertimore nasceva invece a seguito dell’esperienza nell’export dei concimi Timac prodotti in Italia. Oggi uno deri paesi dove Fertimore vende di più è il Vietnam.

In Italia Timac ha 2 stabilimenti (Ripalta Arpina e Barletta) e dispone di 130 tecnici agronomi che presidiano più di 20mila aziende nelle quali operano assistenza tecnica in campo, alla quale consegue il consiglio del concime più adatto, secondo un sistema praticamente esclusivo di Timac.

Fra i prodotti più interessanti e tecnologici di Timac ricordiamo il Top-Phos un concime fosfatico in grado di rendere disponibile il fosforo per la pianta prima che venga bloccato dal terreno, che poi non lo rilascia praticamente più.

Timazootec, che si occupa di nutrizione animale, nasceva nel 2015 e funziona con lo stesso modello di base di Timac Agro. Oggi dispone di un team di 15 tecnici, attivi in Lombardia, Piemonte ed Emilia, che aiutano gli allevatori nella gestione delle stalle e nella realizzazione di razioni ad hoc per le varie tipologie di animali.

Proprio quest’anno, infine, sbarca in Italia Interaliment, che si occupa di alimentazione umana, e che vanta circa tre decenni di esperienza nel gruppo Roullier. Il primo marchio lanciato nella grande distribuzione è Maison Colobrì, raffinati biscotti, frutto di una vecchia e tradizionale ricetta francese.

«Sono convinto – ha detto Sassi – che in tutti questi business, sia quelli tradizionali che in quelli più innovativi, il Gruppo sarà capace di esprimere in Italia il suo potenziale portando quel valore aggiunto  che da sempre determina la soddisfazione dei nostri clienti, permettendo loro di affrontare con professionalità e innovazione le sfide di un mercato sempre più competitivo e globalizzato».

La nuova sede, situata all’interno del parco dell’Adda, trae da questa location la sua forza, contribuendo a diffondere valori chiave come il rispetto dell’uomo e della natura. La presenza di  una realtà produttiva all’interno di un ambiente delicato e protetto è la testimonianza di come, investendo e puntando su qualità e tecnologia, industria ed ecosistema possono convivere in armonia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome