Barbabietola da zucchero, l’aiuto accoppiato passa da 450 a 600 euro a ettaro

domande pac bietola
Ministero e Conferenza Stato-Regioni hanno portato da 16 a 22 milioni dal 2019 il plafond per l'assegnazione degli aiuti accoppiati

Dopo tante notizie negative un piccolo raggio di sole arriva a illuminare la campagna bieticolo-saccarifera 2018 appena iniziata.

È stata approvata in Conferenza Stato-Regioni la proposta presentata dal Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo Gian Marco Centinaio con la quale viene aumentato il valore del pagamento accoppiato previsto dalla Pac in favore di barbabietola da zucchero.

Si tratta di un provvedimento molto atteso dal mondo bieticolo-saccarifero in notevole sofferenza a causa di prezzi internazionali dello zucchero ai minimi storici.

L'esultanza di Coprob

Non si è fatta attendere la soddisfazione di Coprob – Cooperativa Produttori Bieticoli – che in una nota ad hoc ringrazia il Ministro all’agricoltura Centinaio e gli Assessori Regionali dell’Emilia Romagna e del Veneto, Caselli e Pan, che hanno mantenuto la promessa di sostegno al settore bieticolo saccarifero nazionale, facendo approvare dalla Conferenza Stato-Regioni l’aumento degli aiuti accoppiati per il settore, portandoli dagli attuali 16 milioni a 22 milioni dal 2019.

150 euro in più a ettaro

«Questo aumento – afferma Claudio Gallerani, presidente Coprob - è fondamentale perché ci permetterà, anche con un prezzo dello zucchero basso come quello dell’attuale mercato, di sostenere il prezzo della bietola per i prossimi anni rendendola interessante e competitiva. Per i bieticoltori significa infatti avere circa 150 euro per ettaro in più rispetto agli attuali 450 euro di aiuti accoppiati. Ringrazio quindi il Ministro che ha immediatamente attuato le sue promesse di sostegno alla bieticoltura italiana, unendosi agli assessori Simona Caselli e Giuseppe Pan che da anni sono al nostro fianco per mantenere questa importante coltura nelle proprie Regioni, dando slancio alla campagna bieticolo saccarifera che proprio in questi giorni sta prendendo il via».

Zuccherifici aperti

Coprob intanto ha iniziato il 23 luglio nello stabilimento di Minerbio (Bo) la produzione dello zucchero 100% italiano Italia Zuccheri, mentre i cancelli dello stabilimento di Pontelongo (Pd) si apriranno tra una settimana. Gli zuccherifici di Coprob saranno chiamati a lavorare circa 2 milioni di tonnellate di barbabietole provenienti da 29.300 ettari coltivati da soci e produttori conferenti della Cooperativa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome