Fico, il 15 novembre aprirà i battenti la scommessa dell’agroalimentare

fico
«Fico non rappresenta la Mecca del consumismo ma il luogo dove si farà educazione alimentare» secondo il sindaco di Bologna Virginio Merola.

Grande successo per la preview di Fico alla quale sono stati inviati giornalisti e comunicatori che hanno potuto prendere visione in anteprima del Parco tematico dell'agroalimentare che aprirà ufficialmente i cancelli il 15 novembre.

La prima impressione visitando i padiglioni di Fico è quella di tornare all'Expo 2015. Ma qui la scommessa è ancora più azzardata; infatti mentre l'Expo durava 6 mesi, qui abbiamo a che fare con un'esposizione permanente.

«Il segreto di Fico sono la creatività e il talento uniti alla capacità di lavorare assieme» ha detto il sindaco di Bologna Virginio Merola. «Fico - ha puntualizzato Merola - non rappresenta la Mecca del consumismo ma il luogo dove si farà educazione alimentare».

Vincenzo De Luca - direttore generale della promozione del sistema paese - Ministero degli affari esteri - ha detto: «A Fico si assiste alla sublimazione del messaggio dell’Expo 2015 che vede l'esaltazione del rapporto fra cibo, tradizione e territorio».

Nell’occasione, Andrea Segrè, presidente Fondazione Fico e presidente Caab, ha evidenziato come a Fico si integrino alla perfezione la parte ludica e formativa, come in una grandissima e multimediale fattoria didattica.

1. Gli ambasciatori della biodiversità

La Fabbrica Italiana Contadina, che racchiude la meraviglia della biodiversità italiana, offrirà a milioni di visitatori un percorso chilometrico all’interno di 100mila mq che potrà essere percorso a piedi, in bici, e volendo, accompagnati dagli ambasciatori della biodiversità.

21 corsi, il tour esperienziale, percorsi dedicati alle scuole per conoscere, visitare e scoprire il parco, oltre a sei giostre educative multimediali. Tutto questo è possibile approfondire e prenotare su www.eatalyworld.it/it/plan a FICO Eataly World.

Il modo migliore per visitare FICO è farsi guidare dagli Ambasciatori della Biodiversità. Con il FICO Gran Tour gli Ambasciatori guideranno i visitatori in ogni angolo del Parco per scoprire tutte le bellezze dell’Italia: campi, fabbriche, ristoro, mercato e botteghe.  Il viaggio parte dalla terra, dai campi e dalle stalle per scoprire le principali cultivar italiane e le razze animali più rappresentative del nostro territorio. Gli Ambasciatori della Biodiversità conducono poi nel cuore di FICO, le 40 fabbriche contadine in cui vedere all’opera i maestri della produzione e imparare tutti i segreti della tradizione italiana. Nel percorso, si scopre anche il Ristoro di FICO, immergendosi nell’offerta culinaria più vasta al mondo, dalle origini alle più attuali sperimentazioni. E per portare a casa un po' di stile Made in Italy, la passeggiata finale è fra mercato e botteghe con 9.000 mq a disposizione per orientarti nella spesa quotidiana.

2. Un giro nelle 6 giostre educative

A FICO si può percorrere il passato in maniera innovativa, tecnologica, multimediale. Le 6 giostre educative di Eataly World raccontano il rapporto tra l’uomo e il fuoco, l’uomo e la terra, l’uomo e i tre principali liquidi da lui creati -vino, olio e birra -l’uomo e il mare, l’uomo e gli animali, l’uomo e il futuro. Su www.eatalyworld.it/it/plan è possibile scegliere se acquistare il giro completo nelle 6 giostre educative al costodi10 euro (realizzabile in una sola visita o in diverse giornate). Oppure acquistare l’ingresso singolo, a 2 euro per giostra, presso il Punto informativo del Parco.

3. I corsi delle fabbriche

Sono oltre 20 i primi corsi già disponibili, dedicati a come i frutti della terra diventano i cibi che tutto il mondo ci invidia, tenuti dai Maestri delle fabbriche contadine, per cimentarsi in prima persona nelle esperienze di scoperta delle filiere italiane.

Le esperienze hanno una durata di un’ora e un costo di solo 20 euro. Il catalogo è in continua evoluzione, ed è aggiornato su www.eatalyworld.it/it/plan1.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome