Ortofrutta e ovini, stanziati 179 milioni per programmi di promozione

programmi di promozione
Fresh vegetables
Nei paesi extracomunitari. Gli inviti a presentare proposte per campagne specifiche verranno pubblicati nel gennaio 2018. L'invito sarà aperto a organizzazioni di produttori e gruppi agroalimentari responsabili delle attività di promozione.

La Commissione europea ha approvato il budget per cofinanziare i programmi di promozione dei prodotti agricoli e alimentari dell'Ue nei paesi extracomunitari. La dotazione finanziaria è di 179 milioni di euro e quindi in aumento rispetto i 142 milioni stanziati ed impegnati per il 2017. Lo stanziamento comunitario rappresenta la parte pubblica di cofinanziamento dei programmi che può arrivare a superare anche il 50% della spesa complessiva di ciascun programma.


Con l’approvazione dello stanziamento destinato a promuovere le produzioni di qualità dentro e fuori l’Ue, sono state approvate anche le linee guida che dovranno essere tenute in conto nell’approvazione dei singoli programmi promozionali proposti dagli operatori degli Stati membri.

Il programma di lavoro del 2018 proseguirà sostanzialmente lungo le stesse linee guida dei programmi di promozione precedenti, in particolare concentrandosi sull'aumento del numero di campagne individuali destinate ai paesi extra Ue con il massimo potenziale di crescita. L’obiettivo è quello di concentrare le azioni promozionali nei paesi che hanno già dato dimostrazione di essere in grado di poter ulteriormente aumentare la penetrazione dei prodotti europei nei mercati locali evitando di disperdere le risorse in azioni riguardanti nuovi Paesi dei quali non si conosce la suscettività all’import dei nostri prodotti.

All'interno dell'Ue, l'attenzione si punterà invece sulle campagne promozionali volte a informare i consumatori sui diversi regimi di qualità e sulle norme relative all’etichettatura di tali prodotti che comprendono quelli biologici, le denominazioni geografiche come le Dop, Igp e le Specialità tradizionali garantite.

Ancora come negli anni precedenti, una parte dei finanziamenti destinati alle campagne promozionali del 2018, sarà indirizzata a settori specifici come quello ovino e della frutta e verdura. I motivi di queste indicazioni sono da attribuire al fatto che il mercato dei prodotti ovini sta attraverso un periodo di gravi difficoltà per superare le quali è necessario realizzare una forte campagna promozionale.

È stata inoltre stanziata un'assegnazione aggiuntiva per le campagne destinate a promuovere il consumo sano e per aumentare il consumo di frutta e verdura all'interno dell'Ue, per dare una risposta diretta alle difficoltà del settore frutta e verdura a causa dell'embargo russo.

Gli inviti a presentare proposte per campagne specifiche verranno pubblicate nel gennaio 2018. L'invito sarà aperto come negli anni precedenti, a un'ampia gamma di organismi, come organizzazioni commerciali, organizzazioni di produttori e gruppi agroalimentari responsabili delle attività di promozione. I cosiddetti programmi "semplici" possono essere presentati da una o più organizzazioni dello stesso paese Ue, mentre i programmi "multi" provengono da almeno due organizzazioni nazionali, da almeno due Stati membri o da una o più organizzazioni europee.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome