Dal terreno al foraggio con le macchine Kuhn

La pressa Lsb 1290 iD
Tutte le novità del marchio francese tra erpici, aratri, seminatrici e imballatrici

La gamma delle presse Kuhn per balle rettangolari (Big-Baler) è attualmente composta da quattro modelli base: LSB 870, 890, 1270 e 1290. Il nuovo modello Lsb 1290 iD (intelligent-Density) è stato progettato per produrre balle con una densità maggiore del 25% rispetto alle presse convenzionali per balle rettangolari. Accanto all’impiego su colture convenzionali, la pressa Lsb 1290 iD è concepita per l’utilizzazione anche in condizioni più impegnative come nelle colture energetiche e da biomasse.

Ma la vera innovazione è il sistema di compressione Twinpact. Per ottenere una densità delle balle fino al 25% più alta, il pistone di compressione, agisce fino ad una pressione doppia di quella richiesta sulle presse per balle rettangolari convenzionali. Per fare questo il sistema Twinpact è suddiviso in una parte inferiore e una superiore, per comprimere la balla in due fasi distinte. Questo sistema evita un eccessivo picco di carico sulla macchina e consente di lavorare con un trattore di potenza del tutto simile a quello normalmente impiegato con una pressa convenzionale con camera da 120X90. Per balle di più alta densità, la macchina è munita anche di un sistema di legatura a doppio nodo.

La seminatrice da mais

La seminatrice Maxima 3 Trr 8 file

Kuhn arricchisce la propria gamma di seminatrici monogerme con un nuovo telaio trainato ripiegabile in versione 8 file da mais, la Maxima 3 Trr. Questa seminatrice ad alta precisione è destinata all’impianto di colture seminate a 70 e 75 cm di interfila. La versione trainata offre la possibilità di seminare 8 file con un trattore di media potenza, circa 100 cv, caricando comunque 1500 l di fertilizzante.

La soluzione trainata, dotata dell’esclusivo brevetto “Kuhn Stabidrive” garantisce un’eccezionale stabilità durante il trasporto su strada e nelle svolte a fondo campo. Questo telaio è particolarmente adatto agli agricoltori e contoterzisti che hanno l’abitudine di caricare la seminatrice in azienda. Infatti, grazie ad una larghezza di trasporto di 3 m, Maxima 3 Trr 8 file è omologata per viaggiare su strada, anche a pieno carico.

L’accesso alle tramogge è facile e sicuro grazie all’ampia piattaforma che consente di riempire comodamente il serbatoio per il concime e il microganulatore.

Quattro ruote portanti sono montate di serie per evitare compattamento e garantire un migliore controllo durante la semina.

Le due ruote centrali fungono inoltre da azionamento meccanico dei dosatori degli elementi di semina e del fertilizzatore. Il nuovo elemento di semina Maxima 3 permette di seminare mais fino a 10 km/h senza compromessi sulla precisione. Inoltre può essere equipaggiato con le ruote di chiusura Kuhn V-Max, per garantire un ottimale chiusura del solco.

Erpici a dischi indipendenti

L’erpice Optimer Xl

Kuhn prosegue lo sviluppo della sua gamma di erpici a dischi indipendenti, per il settore della minima lavorazione, con le serie Optimer Xl 100 e 1000, che grazie ai dischi di maggiore diametro (620 mm) garantiscono lavorazioni da 5 a 15 cm di profondità e una penetrazione ottimale. Tanti vantaggi agronomici: capacità di effettuare lavorazioni superficiali o medio-profonde, interramento di grandi quantità di residui colturali (tipo mais) e terminazione

meccanica delle cover crop.

Disponibile in versione portata da 3, 3,5 e 4 m e trainata da 4 e 5 m, la nuova gamma OPTIMER XL si adatta perfettamente ai trattori da 100 a 300 cv. L’ampia scelta di rulli, tra cui il nuovo doppio rullo U, consente di adattarsi a qualsiasi tipo di terreno.

La gamma Master

L’aratro Vari-Master L On Land

Kuhn amplia la sua gamma aratri aggiungendo il nuovo Vari-Master L On Land, disponibile da 4 a 6 corpi, per adeguarsi ai nuovi trattori compatti da 200 a 300 cv. Questa versione fuori solco consente di sfruttare tutta la trazione disponibile dei trattori cingolati o dotati di pneumatici larghi, preservando allo stesso tempo il terreno dal compattamento.

Vari-Master L On Land è stato concepito con l’obbiettivo di ottimizzare i costi di utilizzo. La sua speciale cinematica annulla le eventuali derive legate alle variazioni di sfalsamento o larghezza di lavoro. L’aratro resta sempre perfettamente allineato alla direzione di avanzamento, offrendo all’utilizzatore una considerevole riduzione dell’usura e del consumo di carburante.

Kuhn offre anche un sistema di regolazione dell’angolo di attacco degli avanvomeri al fine di migliorare l’estirpazione e il sotterramento dei residui. Il nuovo telaio ricurvo consente alla ruota di sporgere meno, in modo tale da poter lavorare il più vicino possibile ai bordi del campo e perfezionare la finitura degli appezzamenti.

Smart Ploughing

Il Vari-Master L On Land con sistema Smart Ploughing

L’innovazione Smart Ploughing consiste nel sollevamento automatico e individuale di ogni singolo corpo dell’aratro, grazie a un sistema totalmente integrato nel telaio.

Per un maggior comfort e precisione, il sollevamento dei corpi è gestito tramite il segnale Gps. La geolocalizzazione dell’aratro consente di automatizzare le uscite e le entrate nei solchi, allo scopo di ottenere un lavoro omogeneo e ripetibile indipendentemente dalle condizioni di lavoro e dalla forma del campo. Il dispositivo «Smart Ploughing» consente di eseguire un lavoro omogeneo su tutto l’appezzamento, le sovrapposizioni a fondo campo sono ridotte al minimo necessario, migliorando in tal modo l’interramento dei residui e diminuendo il compattamento in capezzagna.

Il lavoro lungo linee dritte e una perfetta finitura tra le diverse fasce lavorate consente di ridurre notevolmente gli urti e i sobbalzi soprattutto durante le manovre in capezzagna.

La riduzione del numero di passaggi e manovre in capezzagna è un grande vantaggio in quanto permette di non ridurre la velocità a fondo campo riducendo però al contempo il compattamento.

Padiglione 14 - Stand A/11

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome