Case IH, nuove funzionalità per le mietitrebbie Axial-Flow

mietitrebbia axial-flow di case ih
Mietritrebbia Axial-Flow 9250
Il sistema AFS Harvest Command migliora le prestazioni delle macchine

Case IH è pronta a lanciare tre Axial-Flow serie 250 dotate di funzionalità automatizzate progettate per consentire agli operatori di massimizzare le prestazioni della macchina in termini di produttività e qualità.

Al centro delle innovazioni per le nuove mietitrebbie 7250, 8250 e 9250 Axial-Flow si pone idealmente il sistema di automazione AFS Harvest Command di Case IH. Questo pacchetto tecnologico utilizza sedici sensori per monitorare la macchina e calibrare sette diverse impostazioni per massimizzarne le prestazioni. Gestito attraverso il terminale AFS Pro700 in cabina, il sistema di automazione è in grado di lavorare con frumento, colza, mais e soia. Con poche selezioni da effettuare in base al tipo di coltura e alle condizioni, l’operatore è in grado di impostare la macchina in modo da ottenere il risultato desiderato.

Axial Flow 9250

La versione base di AFS Harvest Command comprende il collaudato sistema ACS (impostazioni automatiche prodotto), che regola gli elementi funzionali come velocità del ventilatore e gioco del controbattitore in base al tipo di coltura selezionato sullo schermo del terminale AFS. L’operatore è in grado di regolare la mietitrebbia in movimento e salvare le impostazioni per successivi utilizzi. L’ultima versione, dotata di controllo automatico della velocità di alimentazione, regola la velocità di avanzamento in base al carico del raccolto in modo da ottenere il risultato desiderato.

La specifica di punta è il sistema di automazione completo, che esegue le regolazioni del sistema di trebbiatura e pulizia in base agli stessi risultati desiderati stabiliti con il sistema Feedrate Control, con l’aggiunta del monitoraggio della qualità della granella. Questo sistema utilizza la tecnologia basata sulla telecamera e sul rilevamento della pressione del crivello per fornire ulteriori indicazioni al processo di regolazione automatica della macchina in modo da ridurre al minimo le impurità nel raccolto.

La telecamera di controllo della granella del sistema di automazione AFS Harvest Command utilizza un’emissione luminosa multispettrale brevettata per identificare con maggior precisione chicchi rotti e impurità. La combinazione di cinque spettri luminosi (luce UV, blu, verde, rossa e infrarossa) consente una miglior rilevazione dell’amido fuoriuscito dai chicchi rotti. Il terminale AFS avvisa l’operatore quando la sporcizia pregiudica la nitidezza della telecamera.

Axial FLow 8250

Con l’automazione completa, il sistema AFS può essere utilizzato in quattro diversi modi. In tutti i casi, l’operatore imposta un carico massimo del motore da raggiungere e una massima velocità di avanzamento entro cui la mietitrebbia deve operare nelle seguenti modalità: “Prestazioni”, la mietitrebbia funziona a una velocità tale da assicurare un livello accettabile di perdita di chicchi dal rotore e dal sistema di pulizia. “Resa produttiva fissa”: la mietitrebbia mantiene un target di resa produttiva variando la propria velocità e aggiustando le impostazioni in modo da minimizzare le perdite. “Resa produttiva massima”: la mietitrebbia opera fino al limite di velocità o di potenza impostato e al contempo calibra le impostazioni in modo da minimizzare le perdite di granella dal rotore e dal sistema di pulizia. “Qualità della granella”: la mietitrebbia regola i parametri in modo da mantenere una qualità della granella e una quantità di impurità prestabilite, riducendo le perdite.

Il sistema di automazione AFS non è progettato per sostituire le decisioni degli operatori, ma per ottimizzarle, individuando i fattori che limitano le prestazioni della mietitrebbia quando le condizioni cambiano, apportando aggiustamenti per farvi fronte.

Una nuova trasmissione idrostatica, dotata di modalità di lavoro e di trasporto e di una gamma a due velocità selezionabili in movimento, fornisce una maggior trazione e consente di non doversi fermare per cambiare rapporto quando si lavora o ci si sposta su terreni collinari. Le velocità massime nella prima e nella seconda gamma sono di 18 e 40 km/h.

Oltre alle capacità di sollevamento del canale elevatore/alimentatore esistente di 4,5e 5,2 tons, è disponibile una nuova capacità di sollevamento di 6,1 tons sui modelli Axial-Flow più grandi, per consentire a queste macchine di gestire testate a tappeti da 13,5 m e testate mais a 18 file. Ora con la doppia inclinazione laterale (installata in produzione) è possibile ottenere un migliore controllo delle testate a tappeti da 13,5 m.

Il sistema GRAS (Ground Speed Adaptive Sensitivity) regola la sensibilità della regolazione dell’altezza di taglio in base all’aumento o alla diminuzione della velocità di avanzamento, in modo da mantenere la testata stabile e al contempo reattiva.

Padiglione 14

Stand A/4

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome