Trince e difesa, le proposte Nobili

trince

In occasione di Eima Nobili propone diverse novità nei settori delle macchine per la difesa e delle trince. Ecco alcune delle più significative proposte.

BC 6500 P per tutte le condizioni di lavoro

Le trince BC 6500 P si propongono sul mercato per risolvere le esigenze della gestione dei residui di colture a campo aperto, che sempre di più impongono una trinciatura fine per risolvere problemi agronomici (a esempio la piralide nel mais. Progettate con telaio a cassone alto in acciaio ad alta resistenza e con lamiera di consumo, sono dotate di doppio controcoltello e in lavoro possono poggiare sia su ruote che su rullo. Hanno particolari meccanici progettati per un utilizzo professionale in grado di consentire molte ore di lavoro in accoppiamento a trattori che vanno da 200 a 450 HP con attacchi di terza e quarta categoria. Le trince BC 6500 P consentono un ripiegamento delle due testate in trasporto e possono montare in opzione il dispositivo elettronico “Folding Control”, che consente il ripiegamento delle testate solo quando si arresta la velocità e l’inerzia dei due rotori, preservando le trasmissioni da danni meccanici.

BV BVR trince specializzate per arboricoltura

Nobili presenta la nuova generazione di trince BV BVR specializzate per vigneto e frutteto. Costruite con acciaio ad alta resistenza, le nuove trince montano mazze pesanti con un nuovo design, tre controcoltelli di serie, rullo a fondelli smontabili e hanno la possibilità di avere i denti di raccolta. La gamma BV si divide nelle due linee serie 10 e serie 100 con timone con attacco centrale fisso o spostabile meccanico o idraulico.

Gamma BVR

La versione frontale della serie 100 è la gamma BVR che si divide anch’essa in due linee con differenze di timone e attacco alla trattrice. Questa nuova generazione di trince è provvista di un profilo basso arrotondato e senza sporgenze per arrivare vicino alle piante senza problemi, con un apertura della bocca di ingresso maggiorata per consentire l’introduzione e la triturazione di un numero notevole di sarmenti. Il rullo di appoggio a fondelli smontabili è regolabile in due posizioni, una avanzata e una arretrata. Larghezze di lavoro comprese tra 1 m e 2,4 m.

NMI Connection System

trince
NMI (Nobili Mulching Interface) Connection System

NMI è l’acronimo di Nobili Mulching Interface. È un sistema di sensori con app per cellulari Android/IOS in grado di tenere monitorati in tempo reale i parametri fondamentali di funzionamento di una trincia. Lo scopo è di fornire allarmi al superamento delle soglie di giri rotore, temperatura olio del moltiplicatore, vibrazioni del rotore e di suggerire interventi di manutenzione in base allo stato generale della macchina. I parametri visualizzati sono: giri rotore, tempo totale e parziale di lavoro, temperatura olio del gruppo moltiplicatore, grafico dell’andamento delle vibrazioni del rotore. Vi è la possibilità di settare i parametri di soglia in base ai diversi modelli di trincia. La centralina ha un localizzatore gps e memorizza tutti gli eventi di superamento delle soglie dall’inizio della vita della macchina.
Con il modulo gsm consente un invio dei dati ad un software gestionale nell’azienda agricola in conformità ai parametri di Agricoltura 4.0. La realizzazione è stata brevettata.

Nuova generazione di atomizzatori Geo e Antis

trince
L'atomizzatore Antis

All’Eima si vedrà in anteprima anche la nuova generazione di atomizzatori trainati Geo e Antis. Le nuove cisterne con capacità di 1.000, 1.500 e 2.000 litri presentano una linea accattivante e moderna, unica nel suo genere e al tempo stesso sintesi di ergonomia e praticità. Ordine e pulizia sono le parole chiave di un nuovo concetto di atomizzatore che riassume l’esperienza di più di settant’anni sul campo della ditta Nobili.
C’è più spazio per la manutenzione della pompa, cuore pulsante dell’atomizzatore, e le elettrovalvole dei comandi elettrici non sono più a vista, ma protette dalle contaminazioni dei fitofarmaci sotto un cruscotto ergonomico con sportello apribile per consentire le regolazioni di pressione. Grande importanza viene data alla miscelazione dei prodotti, con l’inserimento di un nuovo vano cisterna con funzioni di premiscelatore oltre alle cisterne lavamani e lavaimpianto.

 

Padiglione 25

Stand A/22

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome