Il caso di un canone fuori mercato

    Diritto di prelazione

    Domanda

    Mio fratello ha stipulato un “contratto agrario di affitto” (legge 203/1982), in cui per clausole espressamente dichiarate da entrambi gli stipulanti, la scadenza è stata fissata in 3 anni e senza alcun rinnovo implicito. La scadenza è prossima e i proprietari del rustico, per stipulare il nuovo contratto, richiedono un affitto il cui valore supera il 100% rispetto all’affitto iniziale. Legalmente è possibile aumentare un affitto più del 100%? Mi sembra assurdo.

    Questo contenuto è riservato agli abbonati alle riviste Edagricole. Abbonati

    Sei abbonato a Terra e Vita o ad una delle altre riviste Edagricole e hai già effettuato l’accesso al sito?
    Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

    Sei abbonato ad una delle riviste Edagricole ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
    Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
    Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

    Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento
    Per favore inserisci il tuo nome