La dichiarazione annuale Iva

    Il credito va computato in diminuzione dell’imposta dovuta

    Domanda

    Nel corso del 2015 ho maturato un credito Iva di importo consistente, perché ho effettuato investimenti nella mia azienda agricola. Vorrei sapere se è possibile richiedere il rimborso.

    Risposta

    Se dalla dichiarazione annuale Iva scaturisce un credito, il contribuente può innanzitutto computarlo in diminuzione dell’imposta dovuta nelle liquidazioni periodiche Iva di quest’anno. Inoltre, può utilizzare detto credito in compensazione nel modello F24, per il pagamento di altri tributi o contributi. A questo proposito, si ricorda che la compensazione per importi superiori a € 5.000 annui può essere effettuata solo con i canali web delle Entrate, a partire dal giorno 16 del mese successivo a quello di presentazione della dichiarazione annuale; per importi superiori a € 15.000 annui è necessario ottenere il visto di conformità da parte di un soggetto abilitato. Il credito Iva se superiore a € 2.582,28, può essere richiesto, in tutto o in parte, a rimborso, purché ci si trovi in una delle condizioni previste dal Dpr. n. 633/72:
    a) aliquota media dell’imposta sulle operazioni attive, aumentata del 10%, inferiore a quella media sugli acquisti;
    ...
    Leggi la risposta completa di Barbara Segato su Terra e Vita n. 23/2016

    CONDIVIDI

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento
    Per favore inserisci il tuo nome