Sono connesse le attività dello stesso imprenditore

    La prevalenza del lavoro nella propria azienda

    Domanda

    È possibile un contratto di prestazione d’opera tra un imprenditore agricolo non professionale (ma con P. Iva e iscrizione a Cciaa) e un coltivatore diretto per la potatura alberi di olivo, fresatura ed aratura meccanica del terreno, asportazione polloni e succhioni, raccolta olive?
    Nel caso fosse possibile, si può fare un contratto cumulativo per tutte tali attività o deve essere fatto un contratto per ciascuna attività? Nel caso fosse possibile, entro quali limiti può avvenire (ad esempio per un valore entro 50% del volume di affari del coltivatore diretto)?
    Nel caso fosse possibile, il coltivatore diretto può avvalersi della collaborazione per tali prestazioni di suoi parenti e affini ed in caso positivo come richiamare questa possibilità nel contratto? Dove si può trovare un facsimile di questo tipo di contratto?

    Questo contenuto è riservato agli abbonati alle riviste Edagricole. Abbonati

    Sei abbonato a Terra e Vita o ad una delle altre riviste Edagricole e hai già effettuato l’accesso al sito?
    Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

    Sei abbonato ad una delle riviste Edagricole ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
    Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
    Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

    Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento
    Per favore inserisci il tuo nome