I limiti della prelazione all’affittuario

    È richiesto il requisito della “coltivazione biennale” da parte del coltivatore diretto

    Domanda

    Vorrei vendere un appezzamento di terreno di proprietà.
    1) È vero che il diritto di prelazione si intende a favore del coltivatore diretto che eserciti un contratto di affitto di 2 anni e che in mancanza di esso, il diritto passa ai confinanti con la stessa caratteristica?
    2) Ma nel caso l’affittuario non abbia ancora trascorso i primi 2 anni di affitto del fondo (circa 3 mesi), a chi spetta tale diritto?

    Questo contenuto è riservato agli abbonati alle riviste Edagricole. Abbonati

    Sei abbonato a Terra e Vita o ad una delle altre riviste Edagricole e hai già effettuato l’accesso al sito?
    Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

    Sei abbonato ad una delle riviste Edagricole ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
    Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
    Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

    Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento
    Per favore inserisci il tuo nome