Successione, quanto si paga per gli immobili, agricoli e non

    Si tratta di fatto di dichiarazioni fiscali

    Domanda

    Sono un imprenditore agricolo a titolo principale dal 2004 regolarmente iscritto alla camera di commercio e al registro Iva, e ho 50 anni. Parte dei terreni e degli immobili che conduco per l’attività agricola erano di proprietà esclusiva di mio padre che me li aveva concessi tramite un regolare contratto d’affitto agrario quindicennale con scadenza 2019. Purtroppo nel mese di giugno di quest’anno mio padre è deceduto lasciando i suoi beni agli eredi tramite testamento. A me spettano tutti quelli agricoli che avevo già in conduzione più altri beni sempre immobili non agricoli che, nel complessivo, non superano il milione di Euro come valore.Vorrei sapere qual è l’imposta da pagare per quelli agricoli e quale per quelli non agricoli, se l’eventuale esenzione comporta vincoli come, ad esempio, l’impossibilità di vendere una piccola porzione del fondo e se le pratiche di successione possono essere svolte da un geometra oppure c’è bisogno di un altro professionista.

    Questo contenuto è riservato agli abbonati alle riviste Edagricole. Abbonati

    Sei abbonato a Terra e Vita o ad una delle altre riviste Edagricole e hai già effettuato l’accesso al sito?
    Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

    Sei abbonato ad una delle riviste Edagricole ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
    Registrati qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento.
    Entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione dell’articolo e di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

    Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento
    Per favore inserisci il tuo nome