Tutte le regole da seguire per una società agricola

    Il caso di nuovi agricoltori

    Domanda

    Siamo 4 ragazzi, e ognuno di noi ha un piccolo appezzamento di superficie vitata più altri terreni in affitto. Ognuno di noi ha una p.Iva, come colture viticole ed è iscritto alla camera di commercio, però non ha l’iscrizione alla previdenza agricola in quanto finora abbiamo esercitato altre attività di lavoro dipendente. Vorremo costituire una società agricola semplice per trasformare le nostre uve, imbottigliare e vendere il vino. I terreni devono essere in disponibilità della società o meglio il fascicolo aziendale dei vigneti, che ora è intestato a noi, deve essere intestato alla società?

    Risposta

    I quattro giovani imprenditori, ora ciascuno con la propria azienda, costituiranno una società semplice, per esercitare, insieme, l’attività agricola. Potranno mantenere anche le loro ditte individuali o decidere di cessarle. La società avrà comunque la sua p. Iva e l’iscrizione al Registro Imprese presso la Cciaa. Nel redigere l’atto costitutivo della società, dovranno essere stabiliti gli apporti di ciascuno al capitale, per quantità e tipologia (denaro, beni ecc.), come verrà esercitata l’amministrazione ordinaria e straordinaria, la rappresentanza nei confronti dei terzi ecc. La società potrebbe svolgere l’attività vitivinicola su terreni in affitto, di proprietà dei soci stessi o di terzi soggetti.
    ...
    Leggi la risposta completa di Barbara Segato su Terra e Vita n. 46/2016

    CONDIVIDI