13 ottobre, “Giornata mondiale dei fertilizzanti”

Giovanni Toffoli, presidente Assofertilizzanti
Un’appuntamento per ricordare il ruolo di questi prodotti. «Per preservare la fertilità del terreno è indispensabile reintegrare con i fertilizzanti gli elementi nutritivi prelevati dalle colture» ricorda Giovanni Toffoli, presidente di Federchimica-Assofertilizzanti. Centodieci anni fa Fritz Haber metteva a punto il processo di sintesi dell’ammoniaca

Sabato 13 ottobre si celebra il Global Fertilizer Day, la “Giornata Mondiale dei fertilizzanti”, l’appuntamento nato per evidenziare il ruolo fondamentale dei fertilizzanti per soddisfare il fabbisogno nutrizionale del pianeta.

Fu proprio il 13 ottobre 1908 il giorno in cui il chimico tedesco Fritz Haber mise a punto il processo di sintesi dell’ammoniaca, una delle più importanti invenzioni dei nostri tempi che aprì la strada alla diffusione di fertilizzanti e pose le basi per la Rivoluzione Verde che permise, attraverso le nuove tecnologie agricole, di far uscire milioni di persone dalla fame e dalla povertà.

I numeri parlano chiaro: nel 1960 un ettaro di terra nutriva due persone, nel 2025 un ettaro di terra dovrà nutrire cinque persone e qui entra in gioco il ruolo fondamentale dei fertilizzanti, grazie al cui utilizzo è possibile incrementare la produzione agricola fino al 75%. Fattori trainanti del sistema agricolo, sono infatti mezzi tecnici che permettono di creare, ricostituire, conservare o aumentare la fertilità del terreno garantendo così derrate abbondanti.

«Nel favorire e nello stimolare lo sviluppo di pratiche agricole sempre più sostenibili, ricordiamo questa giornata. Per vivere e crescere, le piante assorbono dal suolo gli elementi nutritivi che non sono però illimitati e che, con il passare del tempo, tendono a esaurirsi. L’unica soluzione per preservare la fertilità del terreno, e quindi di garantire all’agricoltura raccolti adeguati, è quella di reintegrare, attraverso l’uso dei fertilizzanti, gli elementi nutritivi prelevati dalle colture» ricorda Giovanni Toffoli, presidente di Federchimica-Assofertilizzanti.

 

 

Assofertilizzanti

Costituita nel 1985 con lo scopo di tutelare e rappresentare tutte le realtà produttive del settore dei fertilizzanti, Assofertilizzanti è una delle 17 Associazioni di Federchimica (Federazione Nazionale dell’Industria Chimica). Apartitica e senza fini di lucro, Assofertilizzanti elabora le linee tecniche, giuridiche e normative relative alla produzione e all’utilizzo di fertilizzanti promuovendole nei confronti dei decisori pubblici, delle organizzazioni imprenditoriali, della comunità scientifica e del mondo della comunicazione. Le 54 aziende che vi aderiscono hanno fatto registrare nel 2017 un fatturato complessivo di oltre 1 miliardo di euro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome