Etichetta a semaforo bocciata dalla Ue

etichettatura stabilimento
Il Parlamento europeo ha votato a maggioranza per la revisione del regolamento 1924/2006 sui claim nutrizionali e salutistici

Il Parlamento europeo ha  votato a maggioranza per la revisione del regolamento 1924/2006 sui claim nutrizionali e salutistici alla base del sistema della cosiddetta “etichettatura a semaforo”. «Siamo sempre stati in prima linea contro il sistema di etichettatura a semaforo, che penalizza i nostri prodotti agroalimentari di qualità – ha affermato il ministro Maurizio Martina – e il voto del Parlamento europeo è un successo che l’Italia ha costruito facendo squadra. Abbiamo unito le filiere produttive e collaborato costantemente con i nostri parlamentari, a partire da Paolo De Castro. Ora ci aspettiamo che la Commissione Ue faccia un salto di qualità concreto su questo piano. Lo dobbiamo soprattutto ai consumatori, che vengono tratti in inganno da sistemi basati su criteri discutibili. Non è ammissibile che le nostre aziende vengano penalizzate da sistemi inadeguati».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome