Giornata nazionale dell’innovazione nell’irrigazione

Massimiliano Pederzoli (presidente Cer), Francesco Vincenzi (presidente Anbi), Simona Caselli (assessore all'Agricoltura dell'Emilia-Romagna), Andrea Gavazzoli , Stegano Bonaccini (presidente Regione Emilia-Romagna)
In occasione del Macfrut di Rimini l'Anbi (Associazione nazionale bonifiche) e il Cer (Consorzio per Cnale emiliano-romagnolo) hanno organizzato una serie di incontri sull'ottimizzazione delle risorsa irrigua. Il 10 maggio la giornata sull'innovazione nell'agricoltura irrigua.

Un plauso alla capacità programmatoria dei Consorzi di bonifica per contrastare le conseguenze  dei cambiamenti climatici è giunto dal Presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini in visita allo spazio dell’Anbi, all’insegna dello slogan “Ogni goccia d’acqua è un minuto di futuro”, nell’ambito del Macfrut di Rimini.

Nell’occasione l’Assessore all’Agricoltura della Regione Emilia Romagna, Simona Caselli ha ricordarto che le parole d’ordine per far fronte alla ormai croniche carenze sono: «Trattenere, risparmiare, riutilizzare la risorsa idrica».

In piena sintonia con  il presidente dell’Anbi, Francesco Vincenzi, è stata anche indicata la necessità di una nuova politica europea sulle risorse idriche, fattore indispensabile ai territori mediterranei sia in termini produttivi che ambientali.

Un esempio importante è stato segnalato da Massimiliano Pederzoli, presidente del Cer (Consorzio di secondo grado per il Canale Emiliano Romagnolo). Pederzoli ha ricordarto infatti che la Regione Emilia Romagna ha avuto la sensibilità di derogare, lo scorso anno, alle norme sul minimo deflusso vitale. In questo modo è stato evitata una devastante crisi per il settore agricolo e in particolare per il copmparto dell’ortoftutta.

I  temi, legati all’ottimizzazione d’uso della risorsa idrica sono al centro del workshop che si svolge in occasione della della  «Giornata nazionale dell’innovazione per l’agricoltura irrigua» che si tiene il 10 maggio in occasione del Macfrut (sulla quale avremo modo di riferire).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome