Il modello 730 precompilato sarà online dal 15 aprile

modello
Al via la “campagna” dichiarazioni con la pubblicazione sul sito delle Entrate

Con la pubblicazione sul sito dell’agenzia delle Entrate dei modelli e relative istruzioni ha di fatto preso il via la “campagna“ per le dichiarazioni dei redditi riferiti all’anno 2016, sia per le persone fisiche che per le società.

I modelli predisposti sono, come sempre, due: il modello 730/2017 e il “nuovo” modello Redditi PF 2017 (dove PF sta per Persone fisiche, equivalente ai precedenti modelli Unico).

Rispetto a Redditi PF, il 730 presenta indubbi vantaggi: il contribuente non deve effettuare conteggi particolari e il debito o credito risultante dalla dichiarazione viene regolato direttamente sulla retribuzione o compenso o sulla pensione percepita.

Tuttavia, non tutti possono scegliere: una parte è obbligata ad utilizzare il modello Unico.

Il mod. 730 è fondamentalmente destinato ai titolari di pensione, ai lavoratori dipendenti o che percepiscono un reddito assimilato o sostitutivo. Tra questi sono compresi anche i soci di cooperative di produzione e lavoro, di servizi, agricole e di prima trasformazione dei prodotti agricoli e di piccola pesca; i lavoratori con contratto a tempo determinato per un periodo inferiore all’anno.

Se si rientra in una delle categorie destinatarie del 730, occorre poi sapere che con quel modello è possibile dichiarare  solo i seguenti redditi, oltre a quelli di lavoro dipendente e assimilati e di pensione:

-  dei terreni; dei fabbricati; di capitale; di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita Iva;

-  altri cosiddetti “redditi diversi” (ad es., i corrispettivi percepiti per la vendita dei terreni o degli edifici a seguito di lottizzazione, o percepiti per la cessione a titolo oneroso di beni immobili acquistati, compresi i terreni agricoli, o costruiti da non più di cinque anni); alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata (redditi percepiti da eredi e legatari, imposte e oneri rimborsati, e gli altri redditi indicabili nel rigo D7 delle Istruzioni al 730).

Se si sono percepiti redditi fuori da quelli previsti, non si potrà utilizzare il mod. 730, ma solo il mod. Redditi PF.

 

Leggi l'articolo completo su Terra e Vita 8/2017 L’Edicola di Terra e Vita

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome