Colpo di spugna sui voucher

Ok al decreto legge di abolizione definitiva dal 1° gennaio 2018

I voucher andranno definitivamente in soffitta dal 1° gennaio 2018 con stop immediato all’acquisto e possibilità però di usare quelli già richiesti fino alla fine dell’anno. Lo prevede il decreto legge approvato il 17 marzo scorso che apre una fase transitoria nella quale si cercherà di individuare «strumenti efficienti e moderni per regolare il lavoro saltuario e occasionale grazie al confronto con le parti sociali e il parlamento» secondo  il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni.

L’abolizione è stata sancita con grande rapidità per scongiurare il referendum indetto dalla Cgil, e già fissato per il 28 maggio. Ma questa accelerazione «non deve vanificare uno strumento che in agricoltura si è rivelato utile, sia per le aziende, sia per i lavoratori» è il commento del presidente di Confagricoltura Mario Guidi. «Perchè i buoni lavoro in agricoltura sono impiegati solo per pensionati, giovani studenti, cassa integrati e percettori di integrazione a reddito in attività stagionali. Prestazioni meramente occasionali e accessorie da svolgere nei momenti di maggiore necessità che non penalizzano assolutamente il lavoro subordinato, che non può e non deve essere retribuito con i voucher».....

Leggi l'articolo completo su Terra e Vita 11/2017 L’Edicola di Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome