Il catalogo Syngenta è sempre più ricco

syngenta catalogo 2018
Cresce l’offerta con occhio attento ai mutati scenari

Un impegno costante nel tempo scandito dall’innovazione: su queste basi si snoda tutto il lavoro di Syngenta che da anni consolida e rinnova la propria offerta di soluzioni a vantaggio dell’intera filiera produttiva agroalimentare. Prova concreta di tale evoluzione, sia tecnica sia aziendale, si trova nel catalogo 2018, un documento che offre nuove genetiche, nuove molecole per la difesa e iniziative volte a valorizzare lavoro e redditività dei partner tecnici e commerciali in modo competitivo, nel rispetto dell’ambiente e del consumatore finale.

Ad arricchire ulteriormente il già corposo catalogo di Syngenta per gli agrofarmaci, nel 2018 saranno disponibili anche due novità assolute quanto a spessore tecnico, ovvero Elatus® Plus ed Elatus® Era, fungicidi specifici per la protezione dei cereali dalle principali patologie fungine. Entrambi contengono SolatenolTM (benzovindiflupyr), nuova molecola della famiglia delle pirazolo carboxamidi (SDHI), inibitori dell’enzima succinato deidrogenasi.

Anche in termini di genetiche Syngenta amplia la propria offerta su diversi fronti. Fra i cereali a paglia sono due le novità in termini di grano duro, ovvero Egeo e Secolo, mentre fra i teneri si evidenzia l’ingresso di Lancillotto, panificabile superiore. Nel mais le novità portano il nome di SY Tuscany e SY Kreon, entrambi da granella e trinciato e SY Gladius per il trinciato.

Novità anche fra le varietà della soia, in cui entrano a catalogo Giunone e Ginevra, rispettivamente a ciclo medio e precoce, entrambe vocate sia alle semine di primo sia di secondo raccolto.

Corposa l’offerta in termini di genetiche per le orticole, tradizionalmente robusta nel catalogo Syngenta. Numerose novità si sono andate infatti a inserire a catalogo, soprattutto per le angurie, meloni, insalate, fagiolini, brassicacee e zucchini.

Non solo dna e chimica caratterizzano le attività di Syngenta, la quale ha agganciato prontamente il treno della cosiddetta Agricoltura 4.0, basata su tecnologie informatiche ma non solo. La Casa di Basilea è entrata per esempio nei social media attraverso i canali Facebook, Twitter e Youtube e utilizzando i nuovi software Geofolia e eMAT.

 

Per informazioni:

Syngenta Italia

www.syngenta.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome