Progetto Fuoco, la rassegna del calore

progetto fuoco
Alcune immagine dalla precedente edizione della manifestazione
Alla Fiera di Verona dal 21 al 25 febbraio 2018

Saranno oltre 700 gli espositori iscritti a Progetto Fuoco, la rassegna internazionale dedicata alla produzione di calore ed energia dalla combustione di legna, in programma alla Fiera di Verona dal 21 al 25 febbraio 2018.

Punto di riferimento

Per la sua undicesima edizione, infatti, la mostra si conferma sempre più punto di riferimento mondiale per l’intero comparto e si prepara ad un’edizione record, con aziende e visitatori provenienti da tutto il mondo, a riprova della sua anima business-oriented e della vocazione sempre più internazionale.

Presenti tutte le principali aziende produttrici di stufe, caminetti e caldaie di settore italiane, francesi, spagnole e tedesche, che sono i maggiori mercati di produzione; offerta che si affianca a quella di oltre 100 produttori di pellet e legna da ardere provenienti oltre che dall’Italia, da Austria, Germania, Paesi dell’Est e Paesi Baltici, oltre che una nutrita rappresentanza di produttori di canne fumarie, accessori e componentistica per il settore.

Verona protagonista

«Nel settore del riscaldamento a biomassa legnosa, Verona è sempre più protagonista sulla scena internazionale - dichiara Ado Rebuli, presidente di Piemmeti spa, società organizzatrice di Progetto Fuoco - grazie all’importante lavoro che portiamo avanti da oltre vent’anni per offrire ai nostri espositori una piattaforma privilegiata di scambio e aggiornamento su tutto ciò che ruota attorno agli impianti e alle attrezzature per la produzione di calore ed energia dalla combustione di legna. Oggi con Progetto Fuoco a Verona, più importante fiera al mondo nel suo settore, Italia Legno Energia ad Arezzo e PF tecnologie a Bari, Piemmeti completa la propria offerta fieristica proponendosi come driver di promozione di riferimento per lo sviluppo del settore».

Focus di approfondimento

In primo piano dunque il business, ma anche l’approfondimento con focus su sostenibilità ambientale, risparmio e numeri relativi al comparto grazie ai workshop e ai convegni organizzati in collaborazione con Aiel - Associazione Italiana Energie Agroforestali (partner tecnico di Progetto Fuoco). Spazio inoltre alle principali novità tecnologiche del mercato e agli ultimi trend sul fronte del design, che vedono sempre più i sistemi di riscaldamento come naturale completamento di arredamenti raffinati e di scelte architettoniche. Valore aggiunto in tal senso la collaborazione con l’Adi (Associazione per il Disegno Industriale) che già nel 2016 ha contribuito al successo della manifestazione.

 

I numeri della fiera
Progetto Fuoco è il più importante evento mondiale nel settore impianti e attrezzature per la produzione di calore ed energia dalla combustione di legna:
754 aziende (+15% rispetto all’edizione precedente) delle quali circa 322 estere provenienti da 38 paesi
105.000 metri quadrati di superficie espositiva
70.317 visitatori, 14.540 dei quali stranieri provenienti da 69 paesi
3.000 prodotti in esposizione, 250 dei quali funzionanti, grazie all’impianto di aspirazione fumi
250 giornalisti accreditati

 

Per informazioni:

Progetto Fuoco

www.progettofuoco.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome