Scam, un percorso virtuoso anche per la filiera della pera

scam convegno a futurpera
Un momento dei lavori del seminario organizzato da Scam.
A Futurpera in evidenza l’efficacia dei concimi organo-minerali

Nell’ambito di Futurpera 2017, l’evento dedicato alla filiera del pero, Scam è stata protagonista con l’organizzazione, in collaborazione con Fondazione F.lli Navarra, Alimenta e laboratori Greit, di un seminario dal titolo “La nutrizione del pero: dal campo alla tavola”.

Un titolo importante che ha posto l’attenzione sulla qualità nutrizionale del prodotto che arriva sulle tavole dei consumatori; su una qualità che non è, e non vuole essere, solo estetica, ma soprattutto sul valore intrinseco della pera. Quali sono le “buone pratiche agricole” che consentono di produrre un alimento bello e buono, che dia reddito all’azienda agricola e garantisca il consumatore sul valore nutrizionale?

I concimi organo-minerali Scam entrano di diritto in una filiera sostenibile di Nutrizione del pero grazie alla certificazione EPD che testimonia il basso impatto ambientale e la sostenibilità di tutto il processo produttivo e della fase di utilizzo del concime. L’azione sinergica che la pregiata matrice organica ricca di sostanze umificate offre ai minerali, ai quali è intimamente legata, permette una cessione graduale degli elementi nutritivi, garantendo una maggiore assimilabilità e disponibilità nei momenti importanti per la coltura.

scam convegno a futurpera
Scam si propone come partner per filiere di produzione sostenibili

Dal campo è arrivata la conferma con il lavoro di ricerca della fondazione F.lli Navarra che ha sviluppato un progetto quadriennale, mettendo a confronto la linea di concimazione Scam, modulata sulle indicazioni e sui limiti stabiliti dalla produzione integrata, e una linea aziendale (A), che ha apportato un numero nettamente superiore di unità fertilizzanti.

Ne è emerso che la superiore efficienza dei concimi organo-minerali Scam ha consentito di ottenere produzioni all’altezza delle aspettative nel rispetto delle linee guida della sostenibilità ambientale. I dati proposti da Alessandro Zago hanno permesso alla platea di produttori di valutare a pieno, per ogni fase fenologica e per parametro valutato i risultati ottenuti.

Il tema dei residui è stato poi sviscerato in ogni suo aspetto da Lorenzo Petrini dei laboratori Greit, che ha fatto un quadro della situazione dopo la campagna 2017; attualmente sono 540 i residui ricercati sui prodotti quando negli anni 80-90 erano 100. Sono state poi evidenziate alcune possibili allerte che possono riguardare le produzioni agricole nei prossimi tempi: dalla contaminazione del perclorato che deriva dai fertilizzanti (i concimi Organo Minerali Scam analizzati sono esenti da questa sostanza), dalla riduzione dei residui di alcune sostanze attive, fino al panorama che si può aprire con l’eventuale riduzione all’uso del glifosate.

Stefano Tagliavini infine ha sottolineato il valore della concimazione organo-minerale Scam. La concimazione, ritenuta a torto in passato la cenerentola delle tecniche agricole, può svolgere un ruolo fondamentale su tre ambiti:

- agronomico per ottenere piante equilibrate in grado di produrre quantità e qualità;

- ambientale per ridurre l’impatto dell’agricoltura e lavorare positivamente sulla fertilità del terreno dove compie il suo ciclo vitale il 95% degli organismi viventi;

- nutrigenomico per ottenere pere di superiore valore nutrizionale.

Si parte da una concimazione sostenibile con i concimi organo-minerali Scam per arrivare ad un prodotto finale che ha un valore intrinseco superiore grazie alla qualità delle matrici organiche altamente umificate e delle componenti minerali.

I dati ottenuti dall’analisi delle pere raccolte nelle parcelle della prova eseguita alla fondazione Navarra, dopo 4 anni di concimazione con organo-minerali Scam parlano chiaro: +5% in zuccheri solubili totali, +58% in calcio, +21% in fosforo, +17% in magnesio, +11% in vitamina C, rispetto alle tesi con concimazione minerale.

I risultati ottenuti configurano Scam come interlocutore sostenibile per le filiere di alta qualità.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome