Syngenta sostiene il Festival del giornalismo

festival internazionale del giornalismo luigi radaelli
Luigi Radaelli, amministratore delegato di Syngenta
Uno spazio per condividere riflessioni su ricerca e innovazione

Syngenta ha scelto di essere partner della XII edizione del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia, il più importante evento europeo dedicato ai media. L’azienda ha riconosciuto nella manifestazione lo spazio di riflessione più adatto per dibattere dell’importanza che ricerca scientifica e innovazione hanno nel settore agro-alimentare.

Nel primo giorno del Festival Syngenta si è avvalsa del racconto ironico ma scientificamente puntuale del giornalista Antonio Pascale che, in modo irriverente, ha ripercorso, nella sua conferenza spettacolo “Da Pinocchio a Masterchef. Dalla fame all’abbondanza. Il quadro dell’agricoltura in tre foto di famiglia”, i cambiamenti che hanno coinvolto gli stili di consumo, la salubrità, la quantità e la qualità dei prodotti alimentari nell’evoluzione dell’agricoltura.

Nella seconda giornata, l’azienda ha chiamato a raccolta scienziati, divulgatori, giornalisti e Istituzioni per la terza edizione di Scienza Aperta, il format nato nel 2016 che porta il mondo della scienza a incontrare ogni volta soggetti diversi.

Nel secondo panel l’ad di Syngenta, Luigi Radaelli, ha dibattuto sul tema del ruolo che l’innovazione riveste nell’agricoltura del futuro con il giornalista Antonio Pascale, il Presidente del Crea Salvatore Parlato e l’imprenditrice agricola Deborah Piovan. Elemento importante emerso chiaramente dal confronto è come i media spesso non parlino dei risultati delle nuove tecnologie, ma si concentrino su aspetti superati dal punto di vista scientifico attraverso un’indiscriminata lotta a ogni tipo di innovazione.

Per informazioni:

SYNGENTA

 

I video degli eventi sono disponibili sul canale YouTube del Festival Internazionale del giornalismo di Perugia. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome