Home Olivicoltura

Olivicoltura

Coltivare l'olivo  e produrre olio secondo le tecniche più innovative e rispettose della qualità del prodotto, dalla tecnica agronomica alle strategie di difesa

Emiliano: «Rimborsare i produttori colpiti da Xylella per permettere l’impianto di...

Nell’audizione in Commissione Agricoltura alla Camera dei Deputati, il presidente regionale e l’assessore Leonardo Di Gioia insistono sulla necessità di un decreto nazionale: «Serve per agevolare l’abbattimento degli alberi infetti e per recuperare finanziamenti per gli olivicoltori danneggiati e per la tutela paesaggio»

Xylella: Bruxelles dispone censimento olivi secchi

Quali sono i danni effettivi causati dal batterio killer? La Commissione Europea non si fida più e attiva il Joint Research Centre per effettuare il monitoraggio in proprio. Al momento l’area circoscritta è infatti pari al 40% del territorio regionale, ma non tutte le piante sono secche

Xylella, corsa ai reimpianti nella zona infetta

1.004 domande presentate per il bando di ricostituzione del patrimonio olivicolo nella zona infetta. La grande partecipazione alla Sottomisura 5.2 del Psr Puglia evidenzia la grande voglia di ricostruire il patrimonio olivicolo nelle aree danneggiate dal batterio. Ma i fondi disponibili sono insufficienti per soddisfarle tutte

Annata nera per l’olivicoltura italiana

Produzione nazionale stimata a 215mila tonnellate di olio, la metà esatta dell'anno scorso e i cali maggiori sono nelle regioni tradizionali (Puglia e Calabria). Si inizia a sentire il peso della Xylella e del climate change. Le previsioni di Italia Olivicola, la più grande organizzazione dei produttori nata dalla fusione tra Cno e Unasco

Metà della produzione di olio del Salento bruciata dalla Xylella

Parte il terzo monitoraggio sul batterio killer, ne dà comunicazione l’Arif Puglia. Riguarderà zona di contenimento, zona cuscinetto e zona indenne. E nella zona infetta si prevede un calo del 50% della produzione di olive e olio di oliva

L’Olio evo Dop dell’Etna vuole cambiare per crescere

Proposta di modifica per il disciplinare della Dop siciliana allo scopo di ampliare l'areale produttivo da 150 a 1.550 ettari e consentire la produzione anche con altre cultivar dell'isola

Contro la mosca olearia la lotta è larvicida

Dopo la pausa estiva, in autunno il parassita torna a colpire le olive. Per un efficace contrasto alla mosca olearia occorre monitorare spesso gli oliveti per individuare con tempestività l’inizio dell’attacco e rispondere con un trattamento larvicida

Xylella, in arrivo 1,8 milioni per il monitoraggio del batterio

Siglata convenzione tra Regione Puglia e Arif. I monitoraggi riguarderanno le zone di contenimento, cuscinetto e indenne. Coldiretti sottolinea il ritardo con cui partiranno i monitoraggi e chiede fondi per olivicoltori di zone colpite

Nasce Italia Olivicola per difendere l’olio extravergine italiano

Quattro gli obiettivi per far tornare il settore protagonista: concentrare l’offerta, migliorare il reddito dei produttori, costruire una filiera olivicola moderna e coesa, difendere il made in Italy contro le frodi e le contraffazioni

E-Magazine

Tecniche, prodotti e servizi dalle aziende

  • Catalogo Bayern Genetik 2/2018
  • Catalogo Bayern Genetik, razza Fleckvieh

Rettangolo

Catalogo Aziende e Prodotti

Un modo semplice per cercare un'azienda o un prodotto!

L'esperto Pac risponde

Approfondimenti sulla politica agricola comune
a cura di Angelo Frascarelli
pac

L'Esperto risponde

I consigli di Terra e Vita agli agricoltori
esperto

Bottone #1

Rettangolo piede

AgriAffaires

Acquisto e vendita macchinari agricoli
AgriAffaires

olio

L’Italia naviga in un mare d’olio d’oliva. C’è da fidarsi?

Alla vigilia della nuova campagna olearia i dati appena diffusi dall'Icqrf parlano di giacenze consistenti di olio extravergine d'oliva italiano, comunitario ed extra Ue. Qualcuno potrebbe avere interesse a gonfiare i numeri?

La sputacchina non ama le graminacee

Da un nuovo studio sul vettore di Xylella fastidiosa emergono indicazioni utili per fermare l'avanzata verso Nord del temibile batterio killer degli ulivi. Il periodo migliore per i diserbi è a metà aprile. La densità della popolazione del vettore decresce verso nord

Il tappo antirabbocco non piace al Ministero dello sviluppo economico e...

Pasticciaccio brutto per una soluzione tecnica efficace nel prevenire le più grossolane truffe a carico dell'olio extravergine. Nell'era del riciclo le difficoltà a rimuoverlo per il riuso della bottiglia spingono la grande distribuzione ad un rapido dietrofront
truffa olio extravergine

L’extravergine 100% italiano stimola l’appetito dei truffatori

Tra l'olio ad origine nostrana sbandierata in etichetta e quello comunitario c'è oggi una differenza di prezzo che arriva a 5 €/l. Un recente caso di cronaca accende la spia dell'allarme rosso su un pericoloso meccanismo di frode
bottiglia di Tolly

Le virtù dell’extra vergine e del pomodoro racchiuse nel condimento Tolly

Tolly, il condimento sviluppato dall’Università di Bologna non è un semplice olio aromatizzato, bensì un prodotto ottenuto dalla co-frangitura delle olive e dei sottoprodotti della trasformazione del pomodoro

Fs-17, la “favolosa”. I segreti della varietà resistente alla Xyella spiegati...

"Consiglio di realizzare in Salento impianti nuovi intensivi, superintensivi ma soprattutto razionali". Così Giuseppe Fontanazza, già direttore del Cnr di Perugia e costitutore della cultivar di olivo che può dare nuova speranza alla Puglia, in una giornata tecnica organizzata da Consorzio Oliveti d’Italia, Assoproli e Odaf Bari

“Olio di Roma”, la nuova Igp dell’extravergine

Dopo la discussione per la verifica del disciplinare a fine luglio a Tivoli, il passaggio in Commissione Ue per il definitivo via libera. David Granieri (Unaprol): "Una grande opportunità, soprattutto per quelle province e quei territori che non avevano nessuna possibilità di avere una denominazione protetta "
oliveto biologico

Impianti intensivi e biologico per rilanciare l’olivicoltura italiana

Una via italiana all'olivicoltura intensiva ma sostenibile e di qualità è possibile. Basta gestire in maniera corretta gli impianti, anche in biologico, e avere una visione imprenditoriale. Se n'è parlato in un convegno al Sana, organizzato da Cia e Anabio
xylella

Xylella sempre più a nord, duro colpo per il vivaismo

Entra in vigore la nuova delimitazione in Puglia della zona infetta, di contenimento e cuscinetto che ormai comprende l'arco di territorio che va dai Comuni di Monopoli (Bari) sull'Adriatico a Palagiano (Taranto) sullo Ionio. Anve, associazione nazionale vivaisti ed esportatori esprime il suo rammarico per una misura che danneggia fortemente il comparto

Xylella, per la ricerca di semenzali di olivo resistenti si mobilita...

La ricerca coordinata dall'azienda salentina Forestaforte di Giovanni Melcarne è la più promettente per fare fronte al temibile batterio killer degli olivi, ma i fondi per sostenere la sperimentazione sono pochi. Per questo cittadini tedeschi, svizzeri e austriaci contribuiscono alla ricerca dei semenzali spontanei di olivo resistenti a Xylella donando una serra ad alta tecnologia. Questa struttura supporterà la ricerca di germoplasma autoctono resistente ed è stata cofinanziata grazie a una sottoscrizione popolare promossa dalla rivista svizzero-tedesca "MERUM"
css.php