Home Olivicoltura

Olivicoltura

Coltivare l'olivo  e produrre olio secondo le tecniche più innovative e rispettose della qualità del prodotto, dalla tecnica agronomica alle strategie di difesa

La Xylella arriva a Cisternino (Br)

Iniziati i tagli di oltre mille ulivi. Intanto la Regione Puglia sta nominando un commissario a capo dell’Arxia, l’Agenzia regionale per l’innovazione in agricoltura, finalizzata alla gestione operativa della batteriosi da Xylella.    

Talee di olivo, migliorare la radicazione con i substrati di zeolitite

Un materiale versatile che ha dimostrato di aumentare il numero e lo sviluppo delle radici su talee di Nostrana di Brisighella e Correggiolo. Positivi gli effetti anche dell’aggiunta al pane di terra nel post-trapianto.

Xylella, individuati altri due vettori del batterio

Si tratta delle specie Neophilaenus Campestris e Philaenus Italosignus. Linee guida per il controllo del batterio da rivedere. Verranno distribuite piantine a 2 euro per bloccare le speculazioni

Olio, il Coi stima un aumento del 14% della produzione mondiale

Le previsioni vedono la Spagna ancora in testa malgrado il calo produttivo del 15%, seguita dall'Italia che con 320.000 t segna un +76% rispetto alla scorsa campagna.

Olio, un’altra annata anomala ma buone previsioni produttive

Ma ancora sotto gli standard, pur con risultati qualitativi promettenti. Dopo i danni della siccità estiva in molti areali si è assistito a un parziale recupero in fase di invaiatura e maturazione.

Unasco chiede l’attuazione immediata del Piano olivicolo nazionale

L'appello al governo del Consorzio italiano dei coltivatori e produttori olivicoli. A rischio una produzione che è un fiore all'occhiello del made in Italy e sempre più coltivatori si vedranno costretti ad abbandonare gli uliveti.

A Rende una grande collezione di biodiversità olivicola

Da venti anni il Crea di Rende (Cs) cura il campo di conservazione del germoplasma di olivo più esteso al mondo. Oggi sono 188 le accessioni caratterizzate morfo-geneticamente e per il profilo sensoriale degli oli.

Xylella, si può tornare a piantare olivi nella zona infetta

Bruxelles approva le nuove misure per la gestione delle aree colpite. Fra le altre cose è possibile reimpiantare le specie ospiti nella zona infetta (ad esclusione degli ultimi 20 km più a nord) e la conservazione delle piante monumentali risultate non contaminate che si trovano nei 100 metri da una pianta infetta

L’uso delle reti contro la mosca nel bio e per le...

Perché si tratta di produzioni ad alto valore aggiunto. L’obiettivo principale è ridurre l’uso di fitofarmaci. Resta da chiarire l’effetto sull’accrescimento vegetativo e sul ritorno a fiore delle piante

E-Magazine

Tecniche, prodotti e servizi dalle aziende

Rettangolo

Catalogo Aziende e Prodotti

Un modo semplice per cercare un'azienda o un prodotto!

PAC, PSR e politica agricola

Approfondimenti sulla politica agricola comune
a cura di Angelo Frascarelli pac

L'Esperto risponde

I consigli di Terra e Vita agli agricoltori
coordinato da Dulcinea Bignami esperto

Bottone #1

Bottone #2

Bottone #3

Rettangolo piede

AgriAffaires

Acquisto e vendita macchinari agricoli AgriAffaires
Frantoio

Qualità e quantità con gli ultrasuoni in frantoio

Molto sta cambiando nel settore delle macchine e degli impianti per l’industria olearia: le tecnologie emergenti rimpiazzeranno la tradizionale gramolazione. Risultati promettenti dai prototipi in scala semi-industriale
uliveto

Raccolta in oliveti tradizionali nel rispetto della qualità

Dagli scuotitori alla raccolta laterale in continuo. I risultati di alcune sperimentazioni per aumentare il livello di meccanizzazione e selezionare le macchine più idonee per contenere i costi

Oliveti, con l’alta densità la potatura è meccanica

Contenere la chioma e mantenere elevata la produttività sono obiettivi particolarmente importanti in sistemi superintensivi. Gli interventi manuali associati a quelli meccanici variano in funzione del genotipo
sansa

È nata la Federazione europea della sansa e della biomassa

Ne fanno parte i principali Paesi produttori attraverso le rispettive associazioni: la Spagna con l’Aneo, l’Italia con Assitol, la Grecia con la Spel ed il Portogallo con l’Anida
sottoprodotti

Da rifiuti oleari a sottoprodotti

Un nuovo provvedimento sancisce le caratteristiche che devono avere sansa e nocciolino per non essere più considerati "rifiuti"
territorio

Territorio e tradizione, si scommette sul futuro

L’esperienza di un’imprenditrice di Lucinasco (Im)
Xylella

Xylella fastidiosa, si stringono le maglie del monitoraggio

Nostante il freddo, non si arresta la corsa verso nord del batterio
mosca

Monitorare le olive ci salva dalla mosca

È necessario appurarne l’eventuale infestazione attiva prima di effettuare i trattamenti, sia curativi sia preventivi

Mezzi “ordinari” contro la Xylella

Abbattimenti solo delle piante infette. Controllo delle infezioni senza illusioni sull’eradicazione
xylella

Sei progetti per mettere sotto scacco la Xylella

Selezionati e finanziati dalla Regione Puglia con il bando per la ricerca con Codice A (cioè aperto a tutti gli Enti di ricerca nazionali) che partiranno nel 2017. Breeding, precision farming, monitoraggio e lotta bio per limitare gli abbattimenti
css.php