L’esordio di angurie e meloni bio, a prezzi più bassi dell’anno scorso

angurie e meloni bio
Crescono i limoni, calano le zucchine e le carote: queste le tendenze nelle quotazioni dell’ortofrutta biologica del 5 luglio 2018 elaborate dalla Commissione di Borsa della Camera di Commercio di Bologna. Rispetto agli anni precedenti rimane un preoccupante andamento “normalizzante” del livello generale dei prezzi bio

Entrano in listino le angurie Crimson e i meloni retati di provenienze varie nazionali. Si apprezzano di 10 centesimi le quotazioni delle zucchine verdi scure. Continuano a cresce i limoni siciliani (altri 20 centesimi di crescita per un prezzo che arriva a 2,60 di prevalente), mentre le carote lasciano sul terreno 5 cent. Queste le principali novità relative alla settimana dall’1 al 6 luglio al tavolo di confronto della borsa dei prodotti ortofrutticoli biologici della Borsa Merci di Bologna.

Il confronto con il 2017

Non si ferma la tendenza ribassista e “normalizzatrice” per un livello dei prezzi che tende ad avvicinarsi pericolosamente a quello delle referenze pari grado ma ottenute con metodi di produzione convenzionali. Le prime quotazioni dei meloni retati (1,9 €/kg di prevalente) sono infatti lontane da quanto registrato l’anno scorso nello stesso periodo (2,40). Stesso discorso per le angurie (1,50 contro 1,70 del 2017)

Scarica il listino settimanale dei prezzi dell'ortofrutta biologica del 5 luglio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome