Mercato cereali, impennata del duro

Prezzi dal 5 all'11 giugno 2015

Frumento tenero  

freccia_uguale ITALIA i progressi colturali restano positivi ma si avvicina la chiusura del ciclo ed il rischio delle piogge tardive. Poca l’attività di scambio con i molini orientati che attendono il raccolto prima di allungare le scorte che oggi li vedono mediamente coperti. L’offerta di ogni tipologia ed origine è ben presente ma il livello dei prezzi entra la fase del “non quotato” per l’avvicinarsi del salto di campagna che (nominalmente) non dovrebbe essere significativo e di fatto proporre una quasi continuità di quotazioni tra vecchio e nuovo raccolto. Su Bologna prezzi nominali, su Milano si confermano quelli della scorsa settimana con i misti rossi a 190 €/t partenza ed i grani di forza a premio di un 40 €/t; esteri stabili sui 295 €/t arrivo.

Frumento duro

www.terraevita.it Freccia_Verde ITALIA si materializzano i timori di un salto di campagna con bassissime scorte presso i molini ed un atteggiamento di attesa dell’offerta. I primi segnali indicano un inizio di campagna 2015/16 all’insegna dell’incertezza e di prezzi di un 5-7% superiori alle attese. Il nuovo raccolto comincia ad essere trebbiato con responsi buone caratteristiche qualitative, ma sulle rese/ha regna ancora incertezza. I venditori di bassa qualità continuano a chiedere di stornare i contratti, stante un raccolto Italia (ed Europa) principalmente tipo Fino. Foggia apre le quotazioni con 300-305 €/t per il Fino indicando un salto di campagna in aumento (e contrario alle attese di Maggio).

Mais

www.terraevita.it Freccia_RossaITALIA il “weather market” in miglioramento e la conferma di un’annata ove si registrerebbero pochi problemi, disegnano uno scenario di offerta stabile e quotazioni al ribasso; la contrazione nelle superfici seminate è più che compensata dal “positivo” sentimento. Il settore zootecnico è ben coperto anche nei prossimi mesi e per i completamenti di fornitura offre, condizionato dalle alternative comunitarie ed estere, valori inferiori al “pronto” che su Bologna e Milano si consolidano in calo di un 2 €/t sulla settimana passata con il nazionale sotto i 160 €/t arrivo.

Cereali foraggeri e oleaginose

www.terraevita.it Freccia_RossaITALIA Cereali Foraggieri: l’effetto della scarsa domanda investe anche i cereali zootecnici con limitati scambi sul pronto; l’imminenza del nuovo raccolto e le buone condizioni dei raccolti calmierano il Luglio-Dicembre. Sotto la pressione delle origini comunitarie ed estere, l’orzo resta nominale arrivo sotto i 180 €/t, il sorgo si posiziona sui 170 €/t (-3) partenza ed il tenero foraggero sotto i 190 €/t (-2) arrivo. Oleaginose: si consolidano i prezzi della soia mondiale ma l’euro in lieve ripresa compensa. Sul fronte nazionale i pezzi vanno dai 365 del prodotto Italia ad oltre 370 €/t per l’estera. Il commento completo sui prezzi europei e mondiali su Terra e Vita 25 L'Edicola di Terra e Vita

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome