Ortofrutta, tendenza ribassista generalizzata, salgono solo i fichi d’India

ortofrutta
I prezzi dei prodotti ortofrutticoli del 15 ottobre nei mercati all'ingrosso, elaborati da Unioncamere-Bmti e Italmercati mostrano un calo abbastanza generalizzato per tutti i prodotti a eccezione dei fichi d'India. Esordio mesto per i cachi

Cachi

Il livello della domanda per i cachi, la cui campagna è cominciata con un certo anticipo, è basso per via delle temperature ancora elevate. La qualità del prodotto è buona. Si sono osservati anche i primi arrivi di cachi mela dalla Spagna, seppur il grado di maturazione non sia ancora ottimale.

Clementineterra e vita

Le vendite di clementine non hanno ancora preso il via a causa del clima non ancora autunnale. Le quotazioni si attestano ancora su livelli medio-alti ma la quantità di prodotto disponibile sta aumentando.

Fichi d’IndiaTerra e Vita

Il tendenziale aumento di prezzo dei fichi d’india, registrato in particolare sulla piazza di Roma, è dovuto al quantitativo calante di prodotto disponibile sui mercati. Si prevede in effetti una campagna di minor durata, complice il danneggiamento degli impianti dovuto al maltempo estivo.

MeleTerra e Vita

Prosegue il calo del prezzo delle mele, in netto contrasto con la tendenza al rialzo che si è verificata lo scorso anno. La quantità del prodotto è buona, e la disponibilità nei mercati è abbondante, soprattutto per quanto riguarda le varietà Golden Delicious e Royal Gala.

 PeperoniTerra e Vita

Si osserva un tendenziale calo di prezzo per i peperoni, in particolare al nord. La quantità di prodotto presente, sia spagnolo sia italiano, è ancora abbondante e la qualità è nella media del periodo. È ancora presente il prodotto olandese di qualità elevata.

Pomodori terra e vita

Per questa settimana non si attestano variazioni molto rilevanti per le diverse cultivar di pomodori. In particolare, il prezzo del pomodoro a grappolo sembra aver invertito la sua tendenza all’aumento, con segni di calo su alcune delle piazze. Si osserva inoltre una consistente flessione dei prezzi rispetto all’anno precedente, per quanto riguarda Ciliegini e Piccadilly. Nella media invece il prezzo dei Datterini mentre il prezzo del Cuore di Bue si attesta su quotazioni piuttosto alte, complice la scarsità di prodotto presente nei mercati.

RadicchioTerra e Vita

Il radicchio, entrato in piena campagna produttiva, evidenzia un tendenziale calo di prezzo, sia per il Lungo Precoce sia per il Tondo Rosso. La domanda del prodotto è ancora bassa, per via delle temperature miti.

Uva da tavolaterra e vita

Le quotazioni delle uva sono ancora stabili e si attestano su un livello medio rispetto allo scorso anno. Si osserva un calo di prezzo per l’uva apirena, la più richiesta, in controtendenza rispetto alla settimana passata. La qualità del prodotto è elevata e la domanda è alta. È ormai terminata la disponibilità di uva fragola.

Leggi i prezzi dei prodotti ortofrutticoli del 15 ottobre 2018

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome