I prezzi dei prodotti agricoli di Ismea per Terra e Vita 19 marzo

suini prodotti agricoli
In collaborazione con Ismea (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare).

Tutti i prezzi dei prodotti agricoli rilevati, e commentati, da Ismea sulle principali piazze italiane nell’ultima settimana.

Animali vivi, carni fresche, cereali e derivati, derivati di colture industriali, foraggi e alimenti per il bestiame, latte e derivati, oli e grassi vegetali, semi oleosi, uova fresche e in guscio, vini.

 

AVICUNICOLI

Settimana più riflessiva rispetto alla precedente; i consumi di pollo hanno registrato un andamento meno sostenuto. L’offerta di vivo è sempre ben controllata e questo consente di consolidare i prezzi raggiunti, con qualche spunto positivo anche sul macellato; sebbene i petti abbiano rallentato, al momento si registra un impulso positivo per i cosciotti. Mercato in decisa ripresa per le galline rosse che registrano un’offerta di vivo ridotta; la domanda domestica si conferma sostenuta e così le quotazioni nazionali tendono a salire. Per quanto riguarda le faraone, note positive sia per i consumi sia per il controllo dei numeri offerti; tale condizione, insieme alla Pasqua imminente, crea aspettative positive e spinge le quotazioni. Il mercato dei tacchini risulta ben controllato con pesi e numeri offerti in calo. Pertanto, anche a fronte di una domanda di macellato ancora debole, si sta riuscendo a mantenere invariate, se non addirittura a far salire, le quotazioni. Momento decisamente positivo per i conigli con domanda sostenuta sia di vivo che di macellato; in molti casi l’offerta non copre la domanda e le quotazioni ne risentono positivamente. Stabile per questa settimana il mercato delle uova con richieste sostenute sia per il prodotto da allevamento a terra che per quello in batteria.

 

BOVINO

Il mercato dei bovini si è mantenuto pressoché stazionario in quest’ultima settimana. Si registrano aumenti per i vitelli baliotti a Modena e a Padova, mentre nel comparto degli animali da macello, con la sola eccezione delle manze Charolaise che guadagnano qualche centesimo a Modena e Montichiari, non si registrano variazioni significative per le voci a listino. Nel comparto dei tagli segno positivo per carcasse di vacca, mezzene e quarti posteriori di vitellone.

 

CASEARIO

Settimana sostanzialmente stazionaria sia per zangolato e burro che per i formaggi duri. Il mercato di Reggio Emilia ha adeguato il prezzo dello zangolato a quello delle altre piazze emiliane a 2,43 €/kg. Per tutte le altre categorie merceologiche di burro i prezzi rimangono ancorati sui precedenti valori. Per i due grana a denominazione non si rilevano particolari scostamenti nei listini rispetto ai prezzi della scorsa settimana. Unica eccezione a tale immobilità è la piazza di Mantova dove risulta in aumento di 5 centesimi il Parmigiano Reggiano Dop, limitatamente alle produzioni di 12 e 18 mesi. Gli scambi sono risultati nella norma.

 

CEREALI

Il frumento duro si è ulteriormente deprezzato a Milano, Bologna, Macerata, Firenze e Napoli a causa di una domanda praticamente assente, andamento commerciale nella norma per il grano tenero. Al centro nord i listini del mais e dell’orzo sono leggermente aumentati, sostenuti dalla richiesta dei mangimifici. Dopo i rialzi registrati nelle ultime settimane le quotazioni dei semi di soia sono risultate in flessione in tutte le piazze di riferimento e lo stesso trend è stato osservato anche per le farine di estrazione. Mercato sempre sottotono per i risoni, con pochi affari conclusi e prezzi invariati per gran parte delle varietà monitorate.

 

SUINI

Continua il trend positivo per i suinetti da allevamento con prezzi in recupero per tutte le taglie e su tutte le piazze rilevate. A Parma la commissione ha apportato variazioni in adeguamento. La rilevazione della CUN per la prossima settimana indica ancora un mercato in aumento. Per i suini grassi si è assistito ad un leggero rallentamento nell’aumento del prezzo, che segue comunque un andamento positivo. La rilevazione della CUN per la prossima settimana indica un andamento tendenzialmente stabile. Sono rimaste praticamente invariate le quotazioni delle scrofe su tutte le piazze. Mercato all’ingrosso in aumento per coppa e lombo, restano invariati o in leggero rallentamento gli altri prodotti a listino.

 

Scarica i prezzi dei prodotti agricoli del 19 marzo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome