Prezzi nazionali e mondiali a confronto (dal 2 all’8 luglio)

Tenero quotato, occhi puntati sul nord Europa; Grano duro, prevale l’attesa; Mais penalizzato dai cereali a paglia; Cereali foraggeri e oleaginose

Tenero quotato, occhi puntati sul nord Europa

Italia

La Borsa di Bologna apre le quotazioni con un meno 10 rispetto alle ultime sessioni per le classi 2 e 3; ancora nel limbo del “non quotato” i grani di forza in attesa che si confermino volumi e qualità del nuovo raccolto. La domanda torna a farsi sentire anche se molto interesse è sul completamento dei cicli produttivi in Centro Europa.
Raccolto 2009: il tempo piovoso delle scorse settimane non sembra aver contagiato la qualità merceologica mentre le rese restano “medio-basse”.

 

Grano duro, prevale l’attesa

Italia

Lo scenario si delinea come decisamente statico in attesa di vedere come si comporteranno gli esportatori comunitari ed extra-Ue. La domanda preme per ottenere grani “locali”, ma pochi operatori hanno disponibilità da parte dei produttori che preferiscono l’attesa. Inizia ad arrivare il grano estero e l’offerta comunitaria è più allettante dei prezzi Italiani.
Raccolto 2009: il volume del raccolto sembra confermato sui 3 milioni di t, con la qualità che è buona nel Centro; al Sud la trebbiatura non è ancora completata e la conta dei danni si farà solo alla fine.

 

Mais penalizzato dai cereali a paglia

Italia

I temporali in Pianura Padana e alto Veneto danno sollievo almais. L’offerta si fa sentire, mentre la domanda non sembra aver fretta alla luce del prezzo competitivo dei cereali a paglia e delle notizie positive dall’Europa.
Raccolto 2009: molti campi evidenziano lacune che alla fine potrebbero ridurre rese e produzione in Italia; pesano i riporti di campagna.

 

Cereali foraggeri e oleaginose

Italia

Cereali foraggeri: l’orzo alla fine è di buona qualità, il sorgo procede agronomicamente molto bene, il tenero foraggero “locale” sarà molto poco e probabilmente concentrato al Centro ove la trebbiatura non è ancora completata.

Oleaginose: quotazioni allineate con Milano che cede 3€/t e Bologna che ne guadagna 5. La speculazione e il cambio €/$ complicano le prospettive a breve.

 

Il commento completo sui prezzi europei e mondiali su Terra e Vita.
Per abbonarsi:
http://www.agricoltura24.com/agricoltura/p_1076.html

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome