Stabili i grani nazionali. Tra le farine proteiche, rialzi per il girasole

farine di cereali
I prezzi settimanali (5 - 10 novembre 20189 di grano tenero, grano duro, orzo, mais, erba medica, soia, girasole e colza, rilevati dalle Camere di Commercio ed elaborati da Borsa Merci Telematica Italiana (BMTI)

Le prime rilevazioni di novembre confermano la sostanziale stabilità nel mercato dei grani nazionali. Un mercato stagnante, segnato ancora da una domanda limitata, non ha impresso variazioni ai prezzi del grano duro, invariati per tutte le diverse merceologie rilevate nei listini delle Camere di Commercio e Borse Merci. Listini stabili anche per i grani teneri, con i panificabili che si mantengono comunque su prezzi più alti rispetto allo scorso anno (+14% a Bologna).

Prezzi invariati anche per gli orzi, sia di origine nazionale che di provenienza estera, sebbene i valori attuali continuino a mostrare una variazione nettamente positiva su base annua (+21% a Milano). Tra i cereali foraggeri, leggero rialzo per il sorgo, che mantiene un leggero divario positivo anche rispetto a dodici mesi fa. Mercato stazionario invece per il mais, dove l’offerta copre ampiamente la domanda, con i prezzi che, di conseguenza, rimangono invariati. Lieve calo solo per il mais alimentare (-0,5% a Milano).

Mercato stabile anche per i foraggi, con un aumento solo per l’erba medica, sebbene limitato alla piazza di Mantova (+4% su base settimanale).

Nel comparto delle farine proteiche, prezzi all’ingrosso stabili per la farina di soia, in un mercato sempre dominato dalla disputa tra Usa e Cina e dalle notizie su un possibile accordo. Poche variazioni anche presso la borsa di Chicago. Prezzi attuali che rimangono comunque sostenuti, in crescita di quasi il +10% rispetto allo scorso anno. Prezzi in rialzo per la farina di girasole non proteica a causa della minore disponibilità (+2,8% a Milano) e valori che rimangono in forte crescita su base annua. Poche variazioni nei listini della farina di colza; anche in questo caso il confronto anno su anno rimane però ampiamente positivo.

Scarica il dettaglio dei prezzi nel periodo dal 5 al 10 novembre 2018

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome