A novembre l’olio italiano ha registrato un calo del 3% ma il 2010 si è aperto con una ripresa

OLIO D’OLIVA. Riparte l’export negli Stati Uniti

Riparte l'export di olio d'oliva negli Stati Uniti. La conferma viene dai dati resi noti dall'industria olearia italiana. Infatti, se da un lato le cifre Istat riferite a novembre 2009 parlano ancora di una flessione delle vendite negli Usa del 2,9% dai dati sugli ordinativi emerge uno scenario differente.

Riparte l'export di olio d'oliva negli Stati Uniti. La conferma viene dai dati resi noti dall'industria olearia italiana. Infatti, se da un lato le cifre Istat riferite a novembre 2009 parlano ancora di una flessione delle vendite negli Usa del 2,9% dai dati sugli ordinativi emerge uno scenario differente.

"Secondo i numeri in nostro possesso - ha spiegato il presidente dell'Assitol, Leonardo Colavita - le imprese italiane hanno registrato un volume di ordinativi da parte degli Usa che, nel primo trimestre del 2010, porterà a un incremento in media del 7% rispetto ai primi tre mesi del 2009. Un importante segnale di risveglio delle vendite in Usa e Canada che va di pari passo con le interessanti indicazioni che vengono da mercati nuovi come quelli del Qatar, del Brunei e dell'Iran".

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome