Banda ultralarga, si procede ancora a rilento

Chiusino sulla rete Bul (Banda ultralarga)
Proseguono progettazioni e cantieri ma la burocrazia spesso rallenta i lavori. Uncem conferma il suo impegno a sostegno del Bul nelle aree rurali e montane

Open Fiber - come riferisce Uncem (Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani) in una nota - ha vinto i bandi nazionali per la posa della Bul (Banda ultra larga) nelle "aree bianche" e sta quindi lavorando nelle zone interne rurali e montane, dove gli operatori privati non investono più di tanto e dove, invece, vengono usati gli oltre 3 miliardi di euro di fondi europei e statali per la realizzazione delle infrastrutture.

Fibra ottica "aree bianche"

Stanno proseguendo in queste settimane progettazione e cantieri, ma si stanno anche accumulando ritardi e Uncem ha chiesto al Governo di allentare la burocrazia, gestendo con efficacia gli appalti, eliminando veti su autorizzazioni e procedure.

Uncem ha dichiarato che farà tutta la pressione necessaria e tutte le azioni politico-istituzionali affinché i lavori procedano veloci e con un coinvolgimento efficace degli Enti locali.

Lo stato dell’arte

Cliccando qui si possono vedere tutti gli ultimi dettagli sul piano.

Per sapere lo status della situazione alleghiamo due documenti (clicca per vederli)

 

Un piano a prova di futuro

Operatore Openfiber al lavoro

Il Piano per la banda ultralarga rappresenta sicuramente una importante risorsa per colmare le sperequazioni territoriali e altre emergenze strutturali di sviluppo.

Il divario digitale riguarda telefonia mobile, tv, trasmissione dati, in tre sfere che sono congiunte. Uncem sta collaborando con gli operatori delle telecomunicazioni, la Rai, il Ministero dello Sviluppo economico, Infratel e Open Fiber. Inoltre ha stretto accordi con operatori privati - come Eolo - per dare connettività a buona velocità già oggi, mentre il Piano Bul in corso dovrà rappresentare una risorsa "a prova di futuro".

Uncem è a disposizione per fornire informazioni su Bul e sull’Agenda digitale

Banda ultralarga, si procede ancora a rilento - Ultima modifica: 2019-07-29T16:08:37+00:00 da Alessandro Maresca

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome