Lapo Gondi alla guida dei giovani agricoltori di Confagricoltura Toscana

Lapo Gondi
Ha 32 anni, è olivicoltore e viticoltore, e tra i suoi primi obiettivi c'è quello di incrementare il numero delle sezioni e dialogare con l'Europa

I giovani agricoltori toscani hanno una nuova guida. È Lapo Gondi, che per i prossimi tre anni rivestirà il ruolo di presidente di Anga Toscana, l'associazione “under 40” di Confagricoltura. Classe 1986, già a capo di Anga Firenze, dal 2008 Gondi è amministratore unico della Fattoria di Volmiano, solida azienda sulle pendici di Monte Morello, a Calenzano, dedita all'olivocoltura, con 22mila piante di olivo, alla silvicoltura e all’agrituriamo.

«Abbiamo due aziende in famiglia: la Tenuta Bossi, nel Chianti Rufina, e la Fattoria di Volmiano, grande passione di mio nonno - racconta Gondi -. Da più di 10 anni ormai sono io a occuparmi di Volmiano. Come me, molti altri giovani agricoltori toscani che hanno scelto di proseguire il lavoro dei padri, oggi si trovano ad affrontare la sfida dell'ammodernamento della propria azienda. E per questo hanno bisogno di supporto e aiuti concreti, soprattutto dall'Europa».

Anga Toscana conta una settantina di iscritti, suddivisi in tre sezioni provinciali: Firenze, Siena e Grosseto. «Uno dei miei primi obiettivi - prosegue il neopresidente - sarà quello di estendere la rappresentatività della nostra associazione. A breve faremo partire una campagna per incrementare gli iscritti e aprire nuove sezioni».

Sul fronte economico, Gondi punterà a intensificare il dialogo con i parlamentari europei per portare alla loro attenzione le istanze dell'associazione. «Chiederemo maggiori contributi e agevolazioni, e linee di credito più favorevoli per le aziende gestite da giovani».

Gondi succede a Clemente Pellegrini, olivicoltore e viticoltore, consigliere di Chianti Classico e Greve Pesa. Insieme a lui, è stato eletto come vicepresidente Guido Pallini, presidente di Anga Grosseto.

 

Lapo Gondi alla guida dei giovani agricoltori di Confagricoltura Toscana - Ultima modifica: 2019-02-15T17:14:11+00:00 da Mary Mattiaccio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome