Oscar green Emilia Romagna, libero sfogo alla fantasia

Le aziende under 35 premiate da Coldiretti

Innovative, moderne e in linea con le nuove esigenze della società. Così le idee che si sono aggiudicate gli Oscar green di Coldiretti Emilia Romagna 2019. Guarda il video della tavola rotonda: “Agricoltura è futuro”

Il novellame di vongole per ripopolare la sacca di Goro con, i foulard realizzati con seta “non violenta” e intrisi di oli essenziali che danno beneficio alla pelle, l’aglio nero realizzato con il Dop di Voghiera, il centro “Eskere!” di Codemondo dove i ragazzi imparano a lavorare con le api, il pilates nel frutteto sull’appennino parmigiano, le vigne di lambrusco del modenese in cui si aiutano i diversamente abili, il ranch yankee a due passi da Ravenna, l’allevamento di galline ornamentali del piacentino e l’associazione delle fattorie didattiche con sede a Bologna. Queste le idee emiliano romagnole condotte da under 35 premiate da Coldiretti in occasione della serata conclusiva di Oscar Green 2019.

 

In continuo aumento le aziende agricole condotte da giovani

Secondo uno studio di Coldiretti regionale su elaborazione dei dati di Unioncamere le aziende agricole condotte da giovani in Emilia Romagna sono 2287, il 4% in più rispetto al primo trimestre del 2018. Inoltre il comparto agricolo è l’unico, per quanto riguarda gli under 35, a far registrare dati in crescita, con industria, commercio, costruzioni e servizi tutti in calo rispetto al primo trimestre del 2018.

La sala durante la serata di premiazione Oscar green

Anche a livello nazionale – continua Coldiretti Emilia Romagna – le aziende agricole giovani sono l’unico comparto in crescita, ma fanno registrare un aumento percentuale del 2,7, poco più della metà della crescita emiliano romagnola.

La tavola rotonda “Agricoltura è futuro”

Di questi temi si è dibattuto durante la tavola rotonda: “Agricoltura è futuro” GUARDA IL VIDEO A INIZIO PAGINA - che ha visto protagonisti: il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, l’Arcivescovo di Bologna, Matteo Zuppi, il professore di Economia ed Estimo rurale Felice Adinolfi e il presidente di Coldiretti Emilia-Romagna, Nicola Bertinelli.

«Chi meglio delle aziende agricole gestite da giovani può rappresentare il futuro? I giovani agricoltori – ha detto l’Arcivescovo Zuppi – vanno sostenuti nel loro compito di garantire delle prospettive importanti all’agricoltura e un’impagabile tutela del territorio».

 

 

 

«L’innovazione in agricoltura – ha dichiarato il presidente della Regione, Stefano Bonaccini – passa dalla nuova generazione degli agricoltori; sono loro che sapranno collocare l’agricoltura all’interno di una società in continuo mutamento e nella quale il comparto agricolo avrà un’importanza sempre maggiore».

 

 

 

«È un nostro preciso dovere – ha chiosato il presidente di Coldiretti Emilia Romagna, Nicola Bertinelli – aiutare i giovani che scelgono di entrare in agricoltura. Perché il futuro passa da loro, ma anche perché non è sempre semplice far partire un’azienda agricola dal nulla. È qui che Coldiretti garantisce e rinnova il suo impegno nell’essere presente nelle sedi opportune e far sì che leggi e regolamenti non rappresentino ostacoli, ma opportunità per chi sceglie di dedicarsi alla terra».

 

Oscar green Emilia Romagna, libero sfogo alla fantasia - Ultima modifica: 2019-07-29T17:01:59+00:00 da Mary Mattiaccio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome