Agronomi e forestali affrontano il nodo formazione

Il 6 luglio il Forum moderato da Terra e Vita al XVI Congresso Conaf affronta a Perugia i nuovi paradigmi della professione: il rapporto con l'Università post-riforma, la formazione professionale continua, le opportunità delle misure a sostegno dell'innovazione.

Più competenze, più responsabilità e un ruolo sempre più decisivo per la valorizzazione delle aree interne e la ricostruzione sostenibile. I Dottori Agronomi e Forestali sono una categoria professionale sempre più strategica, in prima linea nell'affrontare le crescenti emergenze del settore primario e nel delinearne le strategie di sviluppo.

Un nuovo ruolo per i professionisti

Il Conaf (Consiglio dell'Ordine nazionale dei Dottori Agronomi e forestali) ha organizzato a Perugia, dal 5 all'8 di luglio, il XVI° Congresso nazionale (programma_XVI_assemblea_conaf). Siamo infatti nel cuore dell'area colpita dai terremoti e dai disastri ambientali che hanno devastato le regioni dell'Appennino Centrale nel 2016. Tragedie che purtroppo hanno portato alla perdita di numerose vite umane, e che hanno messo in luce la necessità di individuare un nuovo modello di sviluppo, che sappia fare leva sul sapere e sulla conoscenza, capace di rendere effettiva la rete tra i diversi attori del sistema agroalimentare e ambientale e di instaurare un nuovo rapporto con il territorio e il suolo, basato sul rispetto e sulla conoscenza.

Il Conaf ha saputo declinare queste necessità in nove diversi Forum:

  • Biodiversità e Paesaggio;
  • Prevenzione e gestione dei disastri;
  • Agricoltura, arboricoltura e forestazione urbana;
  • Formazione e innovazione: i nuovi paradigmi della professione;
  • Sviluppo rurale e zootecnica nelle aree interne;
  • Selvicoltura e servizi ecosistemici delle aree interne;
  • La carta universale dell'agronomo e il Campus internazionale della sostenibilità;
  • Dalla Politica Comune alla Politica del cibo sostenibile;
  • Previdenza e professione.

Terra e Vita e Conaf insieme

Terra e Vita collabora con l'iniziativa del Conaf con la moderazione di uno dei Forum più strategici, ovvero quello sulla formazione. Conaf è infatti promotore sin dal 2009 di un protocollo di intesa con la conferenza dei Presidi delle Facoltà di Agraria. Un protocollo che è stato rinnovato nel 2014, all'indomani della riforma che ha introdotto la novità del doppio percorso dei corsi di laurea magistrale e specialistica. Le esigenze di formazione dei professionisti è infatti in crescita, e l'offerta post-riforma non è sempre all'altezza delle aspettative di Agronomi e Forestali, chiamati ad assumere nuove funzioni che li mettono in relazione sempre più stretta non solo con la produzione primaria, ma con tutta la società civile.

Una delle sfide più recenti è ad esempio quella dell'innovation brokering, figura introdotta da Bruxelles con la programmazione 2020 dello sviluppo rurale (in particolare con la misura 16.1, cooperazione per l'innovazione) e a cui è affidato il delicato compito di cogliere le opportunità dell'innovazione favorendo i punti di contatto tra ricerca e produzione con la formazione dei gruppi operativi.

Nuove capacità e nuove competenze

Sono così richieste nuove capacità: la formazione professionale, la formazione professionale continua e l'innovazione della professione sono nodi sempre più strategici per una professione come quella dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali, con una lunga storia alle spalle e con  complessità e varietà di competenze professionali.

L'appuntamento per approfondire questi temi è il 6 luglio, ore 8,30 presso il Chiostro di San Pietro del Dipartimento di Scienze agrarie dell'Università degli Studi di Perugia (Borgo xx giugno, 74 06121 Perugia).

Questo il programma:

  • Ore 8.30 Registrazione partecipanti
    Ore 9.30 Apertura dei Lavori
    Conduce: Lorenzo Tosi Terra e Vita - Edagricole
    Coordinatori: Marcella Cipriani, Lina Pecora
  • Saluto delle Autorità: Fabio Paparelli Vice Presidente Regione Umbria; Anna Ascani Commissione Cultura Camera dei Deputati
  • Le relazioni:
  • Francesco Tei Direttore del Dipartimento di Agraria UNIPG
  • Stefano Cesco Presidente Conferenza di Agraria
  • Marco Gobbetti Coordinatore CUN Area 07
  • Dino Mastrocola Prorettore UNITE
  • Caterina Garufi Ministero della Giustizia
  • Stefano Cianciotta UNITE
  • Riccardo Pergola Presidente AUSF
  • Sofia Ghitarrini IAAS Perugia
  • Sandro Santi Consiglio Nazionale CNDCEC
  • Alessandro Reina Consiglio Nazionale CNG
  • Ilaria Becco Consiglio Nazionale CNAPPC

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome