Biologico, in Piemonte apre un bando da 2,7 milioni

biologico
C'è tempo fino al 16 maggio 2022 per presentare le domande di contributo

La Regione Piemonte ha pubblicato il bando sulla misura 11.1.1 del Psr 2014-2022, per la conversione all’agricoltura biologica, che aprirà il 31 marzo. Con una dotazione finanziaria complessiva di 2,7 milioni di euro, il bando sostiene aziende agricole e associazioni di agricoltori che hanno aderito al sistema biologico impegnandosi in metodi della durata di tre anni, a partire da novembre 2021.

Gli imprenditori agricoli avranno tempo fino al 16 maggio 2022 per presentare le domande di contributo, che dovrà avvenire solo attraverso il sistema informativo della Regione con il supporto dei Centri di assistenza agricola o in proprio dagli agricoltori dopo registrazione sul portale Sistemapiemonte.

Gli importi a ettaro per coltura

Requisiti per partecipare

Possono presentare domanda agricoltori o associazioni di agricoltori che rispondono a tre requisiti: 1) essere in attività, 2) praticare l’agricoltura biologica, come definita dal Reg. (Ue) 2018/848 con assoggettamento al controllo di un organismo riconosciuto di certificazione biologica; 3) aver eseguito l’introduzione al sistema di produzione biologica da un periodo inferiore o pari a tre anni per aziende specializzate in colture permanenti o miste o per un periodo inferiore o pari a due anni nel caso di aziende classificate secondo un orientamento tecnico economico diverso dai precedenti.

Le domande di sostegno ammissibili saranno ordinate in graduatoria e selezionate in base ai punteggi derivanti dai criteri di priorità sottoposti alla consultazione del Comitato di sorveglianza del Psr.

Scarica il bando

Aiuto concreto in attesa della nuova Pac

«In attesa della definizione del piano strategico nazionale della nuova Pac, prosegue l’impegno della Regione Piemonte nella programmazione del Psr 2014-2022 e a sostegno delle pratiche agricole rivolte alla sostenibilità ambientale, alla tutela del suolo e al miglioramento del livello di biodiversità – precisano il presidente della Regione, Alberto Cirio e l’assessore regionale all’Agricoltura Marco Protopapa –. I contributi sono un aiuto concreto agli agricoltori piemontesi che scelgono di produrre biologico affrontando maggiori costi ed anche minori ricavi in relazione alle diverse tipologie di colture».

Biologico, in Piemonte apre un bando da 2,7 milioni - Ultima modifica: 2022-03-29T17:20:15+02:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome