Yogurt biodinamico, un gusto speciale

Oggi  è una impresa di trasformazione del latte, ma al momento della sua fondazione, nel 1981, Fattoria Scaldasole era una azienda agricola, che ha fatto da apripista al biologico in Italia
Janluca De Waijer

«Il nostro yogurt bianco è da sempre biodinamico - racconta Janluca De Waijer, da 2 anni direttore generale di Scaldasole e in azienda dal 2006 - e il motivo principale di questa scelta è legato alle caratteristiche organolettiche del latte biodinamico. Infatti lo yogurt che ne deriva è più denso, ricco e gustoso degli altri yogurt sul mercato. Il livello di qualità è altissimo e questo dipende dal fatto che gli animali degli allevamenti biodinamici vivono una vita con minori stress e sono allevati in maniera naturale».

 

 

Questo viene confermato anche dai consumatori, un gruppo fidelizzato che acquista in tutta Italia circa 2 milioni di confezioni all’anno di yogurt biodinamici certificati Demeter della gamma “Bianchi Strabuono”. per un fatturato di 3 milioni di euro.

Prodotti certificati Demeter

«Non tutti hanno ben chiaro cosa sia Demeter o cosa sia l’agricoltura biodinamica - spiega De Waijer -, ma viene associata l’ottima qualità del prodotto alla garanzia che gli offriamo come Scaldasole in relazione alla selezione di produttori agricoli che rispettano l’ambiente. Questo è un meccanismo tipico dei consumatori che ci conoscono dagli anni ’80».

Per farsi conoscere dalle nuove generazioni, invece, l’azienda ha attivato una campagna pubblicitaria televisiva in cui il principale prodotto è proprio il Bianco biodinamico, denominato “Strabuono” proprio per invogliare i giovani all’assaggio.

«Le relazioni con gli allevatori che forniscono la loro materia prima sono ultra decennali. Le stalle di provenienza sono in un raggio di 100 km dallo stabilimento – spiega De Waijer - e le aziende agricole certificate Demeter sono aziende altamente professionali».

Immersi nel parco della Valle del Lambro

Oggi la Fattoria Scaldasole è una azienda di trasformazione del latte, ma al momento della sua fondazione nel 1981 era una azienda agricola. Il fondatore Marco Roveda con la sua azienda agricola biodinamica ha fatto da apripista per la diffusione del biologico nel mercato italiano. Ne rimane traccia nella campagna che circonda lo stabilimento, inserito nel Parco regionale della Valle del Lambro.

Oggi la proprietà è in mano alla Solo Italia srl, azienda specializzata nella produzione di dessert tipici della tradizione pasticciera italiana.

«Con la nuova gestione quello che abbiamo cercato di custodire, oltre a continuare a produrre solo prodotti biologici, è lo spirito imprenditoriale di Roveda, che ha avuto successo perché aveva una visione del mondo che era molto avanti per i suoi tempi. Negli anni 80 tutto sembrava poter essere consumato velocemente e il concetto che la natura fosse da proteggere e che il biologico, e il biodinamico ancora di più, contribuisse ad un mondo migliore non erano diffusi. Questa visione associata a prodotti altamente innovativi, come per esempio il packaging 100% riciclabile, è quello che noi vogliamo mantenere: un marchio che guarda alla natura e al futuro, con valori etici legati alla protezione dell’ambiente e un prodotto che risponde al gusto moderno del consumatore di oggi» siega De Waijer.

Gli ultimi yogurt prodotti da Scaldasole sono infatti gusti innovativi: the Matcha (tè verde), lavanda, zenzero, liquirizia, solo per citarne alcuni. E l’innovazione si evince anche guardando le certificazioni volontarie dell’azienda: oltre a quella biodinamica (Demeter) e a quella biologica europea, Scaldasole ha la certificazione Brc per la sicurezza alimentare, la certificazione Ifs (International Food Standard), le certificazioni del sistema di gestione della qualità (Iso 9.001) e dell’ambiente (Iso 14.001) e, per i prodotti senza glutine, la certificazione dell’Associazione Italiana Celiachia (Aic).

«Per il dopo Covid-19 navighiamo a vista»

«Oltre agli yogurt produciamo anche spremute biologiche di arance, pompelmo, clementine, limonate ecc. - conclude il direttore di Scaldasole. - Questi prodotti hanno visto un forte incremento negli ultimi mesi di emergenza Covid-19 legati alla richiesta dei consumatori di vitamina C. L’impatto della pandemia è stato positivo sul totale del fatturato, ma il fatto che siamo in campagna televisiva e che prima del lockdown avevamo promosso una campagna affissioni in tutte le maggiori città italiane ha sicuramente aiutato in questo senso. Però, abbiamo anche riscontrato una contrazione delle vendite nei grandi supermercati che raccolgono normalmente un bacino intercomunale di utenti e che hanno risentito delle limitazioni agli spostamenti imposti ai cittadini; le grandi superfici con assortimenti profondi sono quelle che hanno sofferto di più.

Sono andati molto bene invece i punti vendita tradizionali localizzati in ambiti urbani e tutta la rete di distributori che serve i piccoli e medi negozi. Fortunatamente non abbiamo avuto problemi di approvvigionamento e la squadra dei dipendenti Scaldasole si è confermata molto responsabile: non c’è stato assenteismo e abbiamo potuto continuare la nostra consueta produzione. Dall’inizio della Fase 2 il mercato si sta riprendendo in maniera importante, ma non è possibile prevedere come si orienteranno i consumi nei prossimi mesi. Per ora bisogna navigare a vista, essere flessibili ed essere pronti a reagire».

L’azienda

La Fattoria Scaldasole ha il suo storico stabilimento a Monguzzo, un piccolo comune della provincia di Como, a 45 km dal capoluogo Lombardo. È una azienda di trasformazione che produce diversi brand tra cui il marchio Scaldasole, yogurt biologici e biodinamici per adulti e il marchio Teddi, yogurt biologici per l'infanzia rivolti a bambini dai 2 ai 6 anni. I prodotti sono venduti in tutta Italia tramite la grande distribuzione organizzata e i negozi al dettaglio specializzati in biologico e in quelli per l'infanzia, fatta eccezione per i prodotti Teddi che sono distribuiti anche in Grecia. Il solo brand Scaldasole ha un giro d’affari annuo di 15 milioni di euro.

Yogurt biodinamico, un gusto speciale - Ultima modifica: 2020-05-19T18:49:19+02:00 da Alessandro Maresca

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome