Record di sicurezza alimentare, in Italia è quasi residuo zero

export ortofrutta
In regola il 99,2% dei prodotti agroalimentari e aumenta la quota senza traccia di residui di prodotti chimici. Dal report del ministero della Salute emerge il primato mondiale del nostro Paese. Alberto Ancora: «Agrofarma è da sempre in prima linea nella promozione di un utilizzo sostenibile dei prodotti fitosanitari»

L’Italia si conferma leader a livello internazionale in materia di sicurezza alimentare, con il 99,2% di prodotti regolari, su un'analisi relativa a oltre 11mila campioni (ortofrutta, cereali, olio, vino).  È quanto emerge dal report annuale del Ministero della Salute sul Controllo ufficiale sui residui di fitosanitari negli alimenti, relativo al 2016, accolto con soddisfazione da Agrofarma, l'Associazione nazionale imprese agrofarmaci che fa parte di Federchimica.

L'impegno dell'agroindustria

«I dati contenuti nel rapporto sono motivo di orgoglio per tutto il settore -, dichiara Alberto Ancora, presidente di Federchimica Agrofarma -. Rispetto agli Stati europei, l’Italia si conferma uno dei paesi leader per la sicurezza degli alimenti, grazie al grande sforzo che le aziende produttrici di agrofarmaci impiegano nella ricerca scientifica, garantendo prodotti di alta qualità per la salute dei consumatori e la sostenibilità ambientale» e nel trasferimento delle conoscenze per un utilizzo responsabile degli stessi, in collaborazione con tutti i referenti tecnici del settore.

Alberto Ancora, al vertice di Agrofarma

Promuovere un utilizzo sostenibile

L’Italia si conferma dunque un punto di riferimento nel panorama internazionale, sia per la qualità dei suoi prodotti, sia per la sicurezza alimentare, confermata dai risultati raggiunti in termini di residui. Agrofarma, da sempre in prima linea nella promozione di un utilizzo sostenibile degli agrofarmaci, rilancia il proprio impegno per un ulteriore miglioramento e rinnova la propria soddisfazione nei confronti degli operatori del settore che, nelle difficoltà di carattere regolamentare, si impegnano ogni giorno per la tutela del consumatore e del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome