Abeti colpiti dal bostrico, il Friuli stanzia un milione per gli indennizzi

bostrico
Risarcimenti dai 15 ai 35 euro al metro cubo in base al volume netto di piante di abete rosso secche o deperite che saranno estirpate

La Regione Friuli-Venezia Giulia erogherà indennizzi per un milione di euro per compensare la perdita di valore economico delle piante colpite dalla diffusione del bostrico. Il provvedimento approvato dalla giunta definisce i criteri e le modalità per la concessione degli indennizzi da parte del Fondo regionale per la gestione delle emergenze in agricoltura per contrastare la diffusione del bostrico.

Rimborsi da 15 a 35 euro a metro cubo

I risarcimenti in misura forfettaria, che variano dai 15 ai 35 euro al metro cubo, verranno liquidati in conto capitale in base al volume netto di piante di abete rosso secche o deperite, a seconda del metodo di esbosco utilizzato. In questo modo viene garantito un margine di valore residuo al legname attaccato incentivandone l'uso.

 

 

«Con questo provvedimento – ha spiegato l'assessore regionale all'Agricoltura Stefano Zannier – si intende contenere la diffusione dell'agente patogeno, ripristinare la funzionalità degli ecosistemi forestali, ridurre il rischio di innesco e propagazione degli incendi boschivi per il permanere in foresta di materiale secco e favorire il recupero e l'immissione sul mercato del legname attaccato. I beneficiari degli indennizzi sono i proprietari forestali pubblici e privati o loro delegati ovvero comproprietari, affittuari, locatari, concessionari, comodatari e le imprese forestali».

Abeti colpiti dal bostrico, il Friuli stanzia un milione per gli indennizzi - Ultima modifica: 2021-02-01T15:35:02+01:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome