Home Economia e politica agricola Bei: finanziamento da 700 milioni per aree rurali e bioeconomia

Bei: finanziamento da 700 milioni per aree rurali e bioeconomia

In arrivo dalla Bei una nuova linea di credito che ha l'obiettivo di attivare investimenti per 1,6 miliardi di euro per le aree rurale e la bioeconomia

Il nuovo finanziamento, in arrivo dalla Banca europea per gli investimenti, sarà garantito dal Fondo europeo per gli investimenti strategici con l'obiettivo di generare 1,6 miliardi di euro di investimenti.

La Bei (Banca europea per gli investimenti) ha annunciato il lancio di una nuova linea di finanziamento da 700 milioni di euro per agricoltura e bioeconomia, con l'obiettivo di generare 1,6 miliardi di euro di investimenti.

Il finanziamento è dedicato alle società private che operano in tutte le catene del valore della produzione e della trasformazione di alimenti, materiali a base biologica e bioenergia. Sarà garantito dal bilancio dell'Ue nell'ambito del Fondo europeo per gli investimenti strategici (Feis).

Secondo il Commissario per l’Agricoltura, Janusz Wojciechowski, si tratta di uno strumento molto importante ed utile per aiutare il settore a rafforzarsi e superare la crisi legata all'emergenza coronavirus. 

Il finanziamento segue un primo prestito di 400 milioni di euro per l'agricoltura e la bioeconomia lanciato nel 2018, oggi quasi totalmente impegnato, con progetti realizzati con controparti societarie e cooperative in Italia, Francia, Polonia, Irlanda e Lettonia.

Investimenti da 15 milioni a 200 milioni di euro

Il programma renderà possibili investimenti nel settore privato da 15 milioni a 200 milioni di euro, con un importo del prestito Bei compreso tra 7,5 milioni e 50 milioni di euro. Gli investimenti sosterranno la protezione dell’ambiente e l’efficienza delle risorse naturali, l’energia rinnovabile, l’innovazione, la competitività e l’efficienza energetica. L’obiettivo è salvaguardare e creare occupazione nelle aree rurali. 

Come ha sottolineato il vicepresidente della Bei, Andrew McDowell, la Banca si è sempre mobilitata insieme alla Commissione per implementare un piano di sostegno per le Pmi più colpite, comprese quelle nel settore agroalimentare, dall’inizio della pandemia di Covid-19. Il finanziamento a lungo termine del settore da parte della Bei continua parallelamente al focus su innovazione, azione per il clima, sostenibilità ambientale e sviluppo rurale.

 

 

Bei: finanziamento da 700 milioni per aree rurali e bioeconomia - Ultima modifica: 2020-04-07T20:00:55+02:00 da Francesca Baccino

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome

Dalla stessa categoria

fondi feasr

Riparto fondi Feasr, le Regioni del Sud si scagliano contro Patuanelli

Gli assessori all'Agricoltura di Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Umbria accusano il titolare del Mipaaf di «dividere il Paese sul tema dell’agricoltura e ancora di più su quello dello sviluppo rurale»

Decreto sostegni, scompare la cessione del credito d’imposta

Salta per i rilievi della Ragioneria dello Stato la cessione del credito d'imposta su investimenti 4.0. Dario Stefàno non si arrende: «Recupereremo il provvedimento con il prossimo decreto». Aspra discussione al Senato, il Governo ha posto la Fiducia
tabacco

Tabacco, intesa Philip Morris-Coldiretti per una filiera sostenibile

Rinnovato l'accordo per l'acquisto del tabacco in foglia coltivato in Italia, nell'ambito dell'accordo siglato con il Mipaaf che prevede investimenti fino a 500 milioni di euro entro il 2023

Enoturismo, leva competitiva per la ripartenza

E' l'attività che unisce cultura, turismo e agricoltura, i tre richiami che caratterizzano il nostro Paese nel mondo. Strumenti legislativi adeguati e una visione politica lungimirante può rendere l’enoturismo una leva competitiva importante per la ripartenza economica dei territori

Pnrr, le scelte degli stati membri

Le priorità e gli stanziamenti dei Piani finora inviati a Bruxelles. L’Italia ha la quota maggiore dei fondi, ma Francia e Spagna li hanno concentrati sulle misure da cui derivano i sostegni per l’agricoltura
css.php