Coronavirus, Bellanova punta sull’anticipo Pac

La ministra Teresa Bellanova
La ministra: «Rispondiamo all'emergenza garantendo liquidità alle aziende». La proposta dell’anticipo dei contributi comunitari alle aziende agricole contenuto nel decreto inviato alla Conferenza Stato-Regioni

«Vogliamo garantire liquidità alle imprese, rispondendo così all'emergenza e alle difficoltà manifestate, soprattutto in queste ultimissime ore, da aziende del settore e regioni».

 

 

È intervenuta così la Ministra alle Politiche Agricole, alimentari e forestali Teresa Bellanova, che ieri 26 febbraio ha inviato alla Conferenza Stato-Regioni, per la relativa intesa, il Decreto ministeriale con cui si autorizzano le imprese agricole a ricevere un'anticipazione sulle somme dovute nell'ambito dei regimi di sostegno previsti dalla Politica Agricola Comunitaria (PAC) per l'anno 2020.

 

 

Fronteggiare la crisi

Obiettivo: fronteggiare la generalizzata situazione di crisi che sta colpendo le imprese agricole, aggravata dell'evolversi dell'epidemia da COVID-19 con le conseguenti sospensioni delle attività e dei servizi, che stanno ulteriormente inasprendo le difficoltà economiche degli agricoltori.

«Con l'avvio della procedura per l'anticipazione dei contributi PAC alle aziende agricole - afferma la Ministra -diamo una prima risposta immediata alle numerose richieste pervenute nel corso degli incontri di questi giorni alla Task Force istituita nell'ambito del Ministero. In questo modo, gli agricoltori potranno disporre di una liquidità immediata per assicurare la continuità aziendale».

Coronavirus, Bellanova punta sull’anticipo Pac - Ultima modifica: 2020-02-27T09:54:40+01:00 da Lorenzo Tosi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome