Forum Coldiretti, l’economia circolare fa il botto: business da 88 miliardi

Economia circolare: dalle foglie di mais borse contadine
Il Forum internazionale dell'agricoltura organizzato a Cernobbio da Coldiretti debutta con i dati della crescita dell'economia circolare

Il Forum Coldiretti di Cernobbio, tradizionale appuntamento ottobrino, ha aperto i battenti questa mattina con l'elogio dell'economia circolare.

Dalla birra con pane avanzato ai mobili di fichi d’india, dai cuscini ortopedici con i noccioli di ciliegie alla vernice da uova e latte fino agli agrigioielli, sale a 88 miliardi il valore dell’economia circolare in Italia grazie alla crescita delle attività green che vanno dall’uso degli scarti per la produzione di oggetti alla condivisione di beni e servizi, dalla riparazione dei prodotti domestici al trattamento dei rifiuti e alla raccolta differenziata.

È quanto emerge da una analisi Coldiretti su dati Ambiente Italia diffusa in occasione dell’apertura del “Salone dell’Economia Circolare” del Forum Coldiretti dove sono state mostrate le esperienze imprenditoriali più innovative legate al Green New Deal della manovra economica del Governo con gli interventi salva clima.

Dai kiwi scartati all'aceto pregiato

Gli esempi di economia circolare sono tanti, come per esempio l'originale idea di Federica Ferrari del Lazio che crea dai kiwi scartati dal mercato perché troppo piccoli un pregiato aceto dalle proprietà benefiche in grado di avere un effetto antinfiammatorio generale sull’organismo. Federica nella sua azienda nel Lazio lo realizza in completamente in modo “sostenibile”, abbracciando l’intero ciclo di produzione, dall’utilizzo della materia prima scartata alla scelta di tecnologie innovative per sfruttare tutti i sottoprodotti. Quando è il caso di dirlo della cipolla si salva anche la buccia. Francesca infatti in collaborazione con l’Università di Salerno e con la facoltà di Farmacia, riesce addirittura ad estrarre dalla buccia delle cipolle magnifici colori naturali sfruttando quello che per lui sarebbe uno scarto aziendale per tingere maglioni cappelli e sciarpe. Ma nel suo agriturismo è tutto sostenibile ed improntato all’economia circolare, a partire dagli arredi realizzati con carta e cartone riciclato dei comuni Campani e da oggetti di legno dismessi.

Birra con lo scarto del pane

Ancora nel Lazio ed in particolare nelle zone del cratere del terremoto Claudio ed Emanuela realizzano una squisita birra con lo scarto del pane che dona alla bevanda tutto il suo sapore e i suoi sentori. Ogni volta è una sorpresa perché dipende prevalentemente dal tipo di pane che l’azienda è riuscita a raccogliere dai residui di vendita. Due belle e giovani sorelle – continua la Coldiretti -  Rosa e Paola hanno deciso di trasformare la lana da rifiuto speciale in bambole e bomboniere contadine. Le bambole sono completamente realizzate a mano, con la lana cardata delle loro pecore, colorata con i pigmenti estratti dalle piante tintoree del loro territorio. Ma dalla loro lana nascono anche sciarpe e cappelli, indumenti per bambini e oggetti vari, alcuni dei quali, come il manto delle pecorelle, vengono lavorati con gli utensili di un tempo.

Forum Coldiretti, l’economia circolare fa il botto: business da 88 miliardi - Ultima modifica: 2019-10-11T10:30:12+00:00 da Gianni Gnudi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome