Friuli-Venezia Giulia, dalla Legge di bilancio 80 milioni per l’agroalimentare

friuli
Stefano Zannier
Oltre 16 milioni andranno al fondo di rotazione in agricoltura. Previsti contributi da 10 a 150mila euro per l'acquisto di macchine e attrezzature. E poi sostegno per la difesa e le comunità montane

«Ammontano a 82,5 milioni le risorse destinate dalla Regione a favore del comparto  agroalimentare, forestale, ittico e alla montagna attraverso la Legge di stabilità. Si tratta di uno stanziamento importante, che prevede di destinare 16,5 milioni per il fondo di rotazione in agricoltura, ai quali si sommeranno 11,7 milioni sul 2022». Lo ha annunciato l'assessore regionale all'Agricoltura della Regione Friuli-Venezia Giulia Stefano Zannier, a margine della discussione in Consiglio regionale sulla legge collegata alla manovra di bilancio 2021-2023 e sulla Legge di Stabilità 2021.

Fondi per l'acquisto di macchine e attrezzature

«Uno dei principali provvedimenti – ha spiegato – riguarda il supporto alle pmi di settore per l'acquisto di macchinari e attrezzature, tramite il Fondo di rotazione per l'agricoltura. Stanziati 600mila euro per il 2021: si prevede che i contributi possano andare da 10mila a 150mila euro per ciascuna domanda». L'assessore ha evidenziato che «per contrastare l'abbandono dell'area montana vengono supportate le reti di impresa per valorizzare le produzioni agricole nei terreni montani. La Regione intende inoltre finanziare i progetti di investimento di consorzi o reti d'impresa costituiti da almeno dieci realtà, mettendo a disposizione 400mila euro per il 2021. Tra i provvedimenti, anche 580mila euro alle Comunità montane per la concessione di contributi ai piccoli esercizi commerciali».

 

 

Sostegno per la difesa

Inoltre, la Regione interviene nella lotta al bostrico prevedendo la possibilità di accedere agli indennizzi attraverso il Fondo regionale per la gestione delle emergenze in agricoltura. Attraverso la manovra finanziaria, con uno stanziamento di 800mila euro, si incentiva ancora l'adozione di sistemi di biosicurezza negli allevamenti di suini per prevenire il contagio in particolare della peste suina africana, attraverso l'erogazione di contributi tra 15mila e 25mila euro.

Infine, la legge di Stabilità trasferisce alle Comunità di montagna e agli Edr la competenza in materia di raccolta e commercializzazione dei funghi nei territori.

Friuli-Venezia Giulia, dalla Legge di bilancio 80 milioni per l’agroalimentare - Ultima modifica: 2020-12-16T17:05:14+01:00 da Terra e Vita