Agricolmeccanica sinonimo di innovazione e sostenibilità

atomizzatore di agricolmeccanica
Atomizzatore Compact Twin
L’azienda nota con il marchio “Friuli sprayers” realizza atomizzatori e impolveratori

Attiva dal 1960 nella progettazione e costruzione di atomizzatori e guidata ancora oggi dalla stessa famiglia del fondatore, Agricolmeccanica srl, mette a disposizione degli imprenditori agricoli un ampio catalogo di atomizzatori portati, trainati, scavallanti e con dispositivo di recupero. Dal 7 all’11 novembre sarà presente a Eima 2018 con alcuni dei suoi prodotti di punta.

Compact Twin

È un atomizzatore scavallante bifilare a basso a medio e alto volume, disponibile in due versioni: 800 e 1.000 litri. Macchina da considerarsi tecnologicamente innovativa, la cui caratteristica particolare è la simultaneità del trattamento, perché capace di coprire in un solo passaggio quattro interfile. Ciò consente un miglioramento nell’irrorazione, una maggiore applicazione del fitofarmaco, una riduzione pari al 50% dell’impatto ambientale, del tempo di impiego e una drastica riduzione nei consumi rispetto alle classiche irroratrici.

Da rilevare anche che questo atomizzatore viene messo in funzione da una trattrice agricola ed essendo il tempo impiegato inferiore al 50% della norma, il trattorista rimane esposto al fattore acustico (trattore + atomizzatore) per il 50% in meno.

Atomizzatore dotato di ventilatore a doppia aspirazione ad alto rendimento, diffusori orientabili, lavacircuito e lavamani. Sistema di caricamento degli antiparassitari gestito dall’aspirachimici, che mediante un tubo di aspirazione, con una piccola quantità di acqua, aspira una quantità maggiore di prodotto fitofarmaco direttamente dal suo contenitore convogliandolo direttamente nella cisterna.

Drift Recovery VVER 600

atomizzatore di agricolmeccanica
Atomizzatore Drift Recovery VVER 600

Atomizzatore bifilare trainato con recupero della deriva. Macchina munita di quattro schermi mobili oscillanti in acciaio inox, posizionabili all’esterno idraulicamente e all’interno manualmente, dotati di separatori di goccia per il recupero del prodotto irrorato. Atomizzatore adatto per larghezze filari ridotte. L’impianto di irrorazione e recupero è comandato da un computer MRP2 a 5 programmi, pulsante di comando per tutte le operazioni in automatico di apertura, chiusura e posizionamento prescelto degli schermi, regolazione manuale della pressione di irrorazione. Predisposizione su computer MRP2 per comando di posizionamento idraulico dei 2 schermi interni. Pompa Comet Aps 96 per l’irrorazione. Recupero del prodotto a pressione. Filtro di aspirazione con valvola di blocco. Filtro di recupero di grande autonomia.

La macchina è dotata di lavamani, lavacircuito e apparato aspirachimici.

Inoltre, è presente un sistema automatico di rimontaggio del prodotto recuperato. Collettore d’aria con diffusori orientabili. Ventilatore centrifugo ad alto rendimento, telaio snodato con attacco a tre punti su sollevatore, tandem a quattro ruote.

Padiglione 30

Stand B/18