New Holland fa 100 anni di trattori e festeggia rilanciando sul T5

Da sinistra Alessandro Maritano (al vertice di New Holland Eame), Carlo Lambro (presidente New Holland), Annalisa Stepanengo (brand manager dei motori Fpt), Sean Lennon (responsabile trattori New Holland), Lars Sorensen (responsabile macchine da raccolata New Holland)
All'Eima International New Holland ricorda il primo Fiat 702, ripercorre i successi dei trattori storici e guarda al futuro con prodotti innovativi e un'attenzione particolare alla precision farming

Da un lato la storia, dall'altro il futuro.

New Holland festeggia all'Eima International i 100 anni del primo trattore, il 702, che segnò il debutto di Fiat nel campo dell'agricoltura. E, dopo aver ripercorso venti lustri di meccanizzazione, presenta alla stampa il nuovo trattore T5 Auto Command.

È il presidente di New Holland, Carlo Lambro, a tenere concione, a fare l'excursus storico e mettere i paletti per il futuro: «Fiat è un marchio italiano che è cresciuto in Italia e progressivamente si è espanso in Europa prima e poi nel mondo. Da tempo siamo full-liner, copriamo 180 mercati con 66 stabilimenti, oltre 60mila dipendenti, un decimo dei quali impegnati in ricerca e sviluppo. Già da questo si può comprendere quanto sia importante per noi l'innovazione. Che tuttavia, mi piace ricordarlo, si inserisce in un contesto fatto di valori storici come quelli che ha alle spalle l'attuale New Holland».

Boghetto, La Piccola, Diamante, la serie 90: pezzi della storia trattoristica italiana e non solo che Lambro ha ricordato, prima di lanciare, per suggellare il momento, la nuova edizione del Fiat Centenario, una macchina in edizione limitata con colori 'd'epoca', appositamente creata per questo evento.

Poi l'attualità.

Fatta di numeri importanti: «New Holland - sottolinea Lambro - continua a crescere e anche nell'ultimo periodo il business agricolo ha registrato un aumento a due cifre».

Accordo con Farmersedge

Fatta di accordi strategici. «Crediamo nell'agricoltura di precisione e per questo - rimarca il presidente di New Holland - abbiamo appena chiuso un accordo di collaborazione con la canadese Farmersedge società specializzata in sistemi di elaborazione dati per applicazione di precision farming, che ci consentirà di proporre ai nostri utilizzatori finali un pacchetto di servizio innovativo in questo ambito.

Fatta di nuovi prodotti, il T5 Auto Command appunto. Che sarà proposto in 4 modelli, con una potenza massima da 110 a 140 cavalli.

4 modelli per il T5 Auto Command

Il motore è il quattro cilindri NEF da 4,5 litri sviluppato da FPT Industrial. Grazie a questo propulsore e alla nuova tecnologia Hi-ESCR2 sviluppata da FPT Industrial, il T5 Auto Command soddisfa gli standard sulle emissioni Stage V. Questo innovativo sistema di post-trattamento è una soluzione esente da manutenzione che riduce al minimo i costi operativi. Il sistema è contenuto interamente sotto il cofano, consentendo la massima visibilità.

Modello Potenza nominale del motore (CV) Potenza max. (CV)
T5.110 AutoCommand 100 110
T5.120 AutoCommand 110 120
T5.130 AutoCommand 120 130
T5.140 AutoCommand 130 140

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome