Giornata dell’acqua, Confagricoltura s’impegna nel risparmio idrico

    I sistemi di irrigazione a goccia (dati di Netafim), laddove praticabili, consentono di incrementare le rese e diminuire l’utilizzo di acqua

    Confagricoltura ribadisce il suo impegno a rendere sempre più efficiente l’uso dell’acqua. Lo fa nella Giornata mondiale dell’acqua, oggi 22 marzo, istituita dalle Nazioni Unite.

    L’Organizzazione ricorda che l’acqua è un elemento fondamentale per l’agricoltura italiana e che il nostro Paese, in Europa, è tra quelli che maggiormente fanno ricorso all’irrigazione con circa 2,4 milioni di ettari: con il 20% della superficie agricola si produce più dell’80% dell’agroalimentare italiano. Evidenzia, quindi, che la disponibilità dell’acqua nelle zone mediterranee nell’era dei cambiamenti climatici condiziona e condizionerà sempre più pesantemente la produttività dell’agricoltura.

    Siccità già a marzo

    «La gravità della situazione in queste ultime settimane - informa Confagricoltura - è stata tale che in diversi casi gli agricoltori hanno dovuto irrigare i campi per non creare danni alle colture: già a marzo stiamo parlando di grave emergenza idrica per la siccità».

    In tale contesto occorre agire rapidamente per accelerare la conclusione degli iter procedurali per l’apertura dei cantieri previsti dal Piano Irriguo Nazionale, dal Fondo Strutturale di Coesione e dal Piano Invasi e, contemporaneamente, concentrarsi sulle nuove necessità infrastrutturali dei diversi territori italiani relativamente alla gestione dell’acqua e della prevenzione del dissesto idrogeologico.

    Vantaggi della microirrigazione

    In quest’ottica anche l’agricoltura può fare la sua parte. Per questo Confagricoltura sta lavorando per rendere sempre più efficiente l’uso dell’acqua, anche attraverso una serie di partnership che hanno maturato una vasta esperienza di campo sul tema dell’agricoltura di precisione ed in particolare del risparmio idrico, con soluzioni tecnologiche altamente innovative. In particolare sta sviluppando con Netafim (l’intesa con questa società è stato firmato in occasione dell’Eima), multinazionale del settore, un programma di intervento per ottimizzare l’uso dell’acqua nelle aziende associate, che, attraverso il coinvolgimento dei diversi attori del settore, si fonda su una strategia condivisa basata su: “Di più con meno”.

    I dati messi a disposizione da Netafim (v.tabella sotto) dimostrano che l’adozione di sistemi di irrigazione a goccia, dove possibile in relazione alle infrastrutture irrigue presenti, consente di incrementare le rese e diminuire l’utilizzo dell’acqua.

    Colture

    Superficie Tot

     sup irrigata Superf. Irrigata Senza Con % incremento resa

    % risparmio idrico

     

    ettari

    %

    ha

    t/ha acqua mc/ha

    t/ha

    acqua mc/ha
    Pomodoro

    75.500

    90

    67.950

    65

    5.000

    100 4.000 54

    - 20

    Mais

    640.000

    75 480.000 11 4.000 16 3.000 45

    - 25

    Vite

    645.000

    35 225.750 10 1.600 10 1.000 0

    - 38

    Olivo

    1.160.000

    20 232.000 1,2 1.800 2,5 1.200 108

    - 33

    Nocciolo

    80.000

    20 16.000 2 3.000 3 2.400 50

    - 20

    Agrumi

    149.000

    85 126.650 17 5.000 20 3.500 18

    - 30

    Fragola

    2.900

    90 2.610 25 5.000 35 2.500 40

    - 50

    Patata

    50.000

    85% 42.500 45 3.500 60 2.500 33

    - 29

    Uva da tavola

    47.000

    80% 37.600 19 2.500 21 2.000 11

    - 20

    Riso 227.329 95% 215.963 6,5 10.000 8 5.000 23 - 50
    Erba medica 685.000 75% 513.750 5,0 4.000 12,5 4.800 150 20

    Dati Netafim

    Giornata dell’acqua, Confagricoltura s’impegna nel risparmio idrico - Ultima modifica: 2019-03-22T12:51:36+00:00 da Alessandro Maresca

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento
    Per favore inserisci il tuo nome