L’Asti docg sarà anche secco

Nel disciplinare inserite le nuove tipologie di Asti dogc con minore contenuto zuccherino, nella versione secco, demi-sec ed extra secco

Dopo il via libera della Commissione Tecnica anche il Comitato Vinicolo del Ministero delle Politiche Agricole ha confermato l'ok a procedere per la modifica del disciplinare con l'inserimento di nuove tipologie di Asti dogc con minore contenuto zuccherino, nella versione secco, demi-sec ed extra secco. Lo rende noto il Consorzio per la tutela dell'Asti che dovrebbe immettere il nuovo prodotto sul mercato per l'estate 2017.

L’Asti docg sarà anche secco - Ultima modifica: 2017-03-10T17:12:53+00:00 da Gianni Gnudi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome